Ultime notizie...
20 maggio 2018

TRASFERTA SFORTUNATA PER LA ROSSELLI MUTINA CHE CADE A CANNARA. DOMENICA PROSSIMA IL RITORNO ALLO STADIO “BRAGLIA”


CANNARA-ROSSELLI MUTINA 1-0 
Reti: 4’ rig. Raccichini 

CANNARA: Battistelli, Baglioni, Ricci (86’ Cascianelli), Menchinella, Gerarchini, Pulci, Camilletti (60’ Mattia), Bernardini, Fondi, Raccichini (90’ Lepri), Di Giuseppe (85’ Anselmi). A disp: Agostini, Lolli, De Sanctis. All. Farsi 
ROSSELLI MUTINA: Corradi, Vacondio, Serra (85’ Girotti), Spezzani, Ruopolo, Ferrari, Traditi, Vaccari (60’ Ligabue), Azzouzi, Cozzolino, Razzoli (60’ Sassu). A disp: Brancolini, Sereni, Ognibene, Farina. All. Notari 
Note: spettatori 1000 circa. Ammoniti: Ferrari, Di Giuseppe, Pulci; espulsi: Corradi e Pulci 
Arbitro: Ursini di Pescara (assistenti: Cordella di Pesaro e Voytyuk di Ancona) 

CANNARA (PG) – Nell’andata delle semifinali dei playoff nazionali del campionato di Eccellenza, allo stadio comunale “Spoletini” di Cannara, la Rosselli Mutina cede sfortunatamente il passo ai padroni di casa a causa di un rigore trasformato da Raccichini nei primi minuti di gioco. 
La gara si sblocca immediatamente al 4’ quando, sugli sviluppi di un corner proveniente dalla sinistra, la palla carambola su un braccio di un difensore gialloblù e così l’arbitro decide di concedere un penalty a favore dei padroni di casa. Per gli umbri si presenta dagli 11 metri Raccichini, il quale spiazza Corradi portando in vantaggio i suoi. La Rosselli Faticare a trovare spazi e il Cannara ne approfitta rendendosi nuovamente pericolosa ancora con Riccichini che dalla distanza prova a beffare in pallonetto Corradi, ma la sfera esce di poco al di sopra della traversa. I modenesi provano ad alzare il ritmo, mantenendo elevato il possesso palla, senza però trovare lo spunto decisivo. Sullo scadere della prima frazione Serra serve Azzouzi dalla sinistra, ma il colpo di testa di quest’ultimo esce di poco a lato, lasciando invariato il parziale che al termine dei primi 45’ minuti rimane sul 1-0 a favore dei padroni di casa.
Nella ripresa la Rosselli Mutina prova a pareggiare i conti in più di un’occasione con le iniziative di Traditi e Cozzolino senza, però, trovare lo spunto decisivo. La gara purtroppo procede a rilento a causa delle tantissime interruzioni a centrocampo e la Rosselli fatica a trovare l’azione decisiva. Il risultato potrebbe cambiare al 83’ grazie ad una punizione di Traditi dai 30 metri che viene calciata sopra la barriera: l’estremo difensore locale in uscita blocca in due tempi. Nel finale il Cannara prova addirittura a cercare il gol del raddoppio con un colpo di testa pretenzioso da parte di Pulci, ma il tiro è sbilenco e termina ampiamente a lato. Sul risultato di 1-0 e dopo ben 4’ di recupero, il direttore di gara decide di porre fine all’incontro. Dopo questa brusca battuta d’arresto per i ragazzi di Bobo Notari è subito tempo di pensare alla gara di ritorno in programma tra una settimana allo stadio “Braglia”
LE PAROLE DEL MISTER – Roberto Notari: «Non è stata una bella partita, giocata male da entrambe le compagini. Dal canto nostro purtroppo non siamo partiti bene e abbiamo preso gol subito su rigore. Poi la gara praticamente non si è mai giocata a causa dei tanti falli e del pallone spesso al di fuori del rettangolo di gioco. Nella ripresa abbiamo reagito, ma alla fine abbiamo perso. Domenica ci aspetta la gara di ritorno nella quale dovremo fare meglio. L’assenza di Greco? Per noi è un giocatore fondamentale, però penso che ora dovremo fare un grande bagno di umiltà per far sì che domenica riusciremo a passare il turno».

14 maggio 2018

PLAYOFF NAZIONALI DI ECCELLENZA: SI COMINCIA DOMENICA 20 CON LA TRASFERTA UMBRA A CANNARA



Dopo la sconfitta di ieri pomeriggio nello spareggio per la promozione in serie D tra le due capolista del girone A di Eccellenza Emilia-Romagna, spareggio valido per la promozione diretta in serie D e terminato col successo ai rigori dei bolognesi dell'Axys Zola, la Rosselli Mutina è attesa ai playoff nazionali di Eccellenza che assegnano diversi posti in quarta serie. Ventotto sono le squadre in tutta Italia coinvolte in questa tornata, divise in raggruppamenti da 4 che porteranno le 7 vincitrici in D. La Rosselli Mutina è inserita nel gruppo che comprende gli umbri del Cannara, i sardi della Torres e i toscani del Cuoiopelli. La competizione è organizzata dalla Lnd ed è articolata con semifinali e finali, entrambe con partite di andata e ritorno. I modenesi affronteranno così, in base al calendario stilato nei mesi scorsi dalla Lega nazionale dilettanti, il Cannara in semifinale mentre Cuoiopelli e Torres si scontreranno a loro volta nell'altra eliminatoria. Le vincitrici del primo turno si fronteggeranno poi come detto in finale.
La Rosselli Mutina esordirà domenica 20 con la trasferta nella località in provincia di Perugia (calcio d'inizio alle ore 15.30 allo stadio "Spoletini") per poi ospitare il Cannara allo stadio Braglia di Modena la domenica successiva, il 27 (sempre alle 15.30). L'eventuale doppio turno della finalissima andrà in scena domenica 3 e domenica 10 giugno.



13 maggio 2018

LA SORTE NON SORRIDE ALLA ROSSELLI MUTINA, NELLO SPAREGGIO PER LA SERIE D AI RIGORI PASSA L’AXYS ZOLA 


AXYS ZOLA-ROSSELLI MUTINA 0-0 (5-4 dcr) 

AXYS ZOLA: Auregli, Ben Bahri (101’ Tanoh), Gabrielli, Buffagni, Tonelli (107’ Minghetti), Rea, Caprioni (69’ Monnolo), Brini Ferri, Salomone (75’ Ierardi), Mantovani, Vandelli (60’ Peluso). A disp: Gandolfi, Andronachi. All. Salmi 
ROSSELLI MUTINA: Corradi, Paradisi, Serra, Girotti (75’ Azzouzi), Ruopolo, Ferrari, Traditi, Vaccari, Cozzolino, Greco, Razzoli (81’ Sassu). A disp: Brancolini, Ligabue, Farina, Ognibene, Vacondio. All. Notari 
Note: spettatori 2000 circa; Ammoniti: Traditi, Buffagni, Brini Ferri, Monnolo, Paradisi, Rea, Peluso 
Arbitro: Fantozzi di Civitavecchia (assistenti: Amoroso di Piacenza e Mambelli di Cesena) 

REGGIO NELL’EMILIA – Allo stadio Mirabello di Reggio Emilia va in scena lo spareggio per accedere direttamente alla Serie D tra Axys Zola e Rosselli Mutina. Dopo più di 120’ di gioco, il risultato rimane inchiodato sullo 0-0 e così a determinare la vincitrice del girone A di Eccellenza sarà la lotteria dei rigori. A seguito dei tiri dagli undici metri, a prevalere saranno i bolognesi. 
Il primo tempo è avaro di emozioni, giocato a ritmi non elevatissimi e spesso interrotto dai tanti falli commessi lungo la linea mediana del campo. Da ravvisare ci sono solo un paio di occasioni, precisamente una per parte. Al 24’ Razzoli con un passaggio illuminante serve sull’out di sinistra Greco, il quale a sua volta effettua un bel traversone rasoterra a favore di Traditi che a due passi dalla porta viene murato. Mentre poco dopo, al 27’, arriva la prima vera occasione anche per l’Axys Zola con Salomone, il quale dalla distanza prova a sorprendere Corradi che, però, è molto attento e blocca in sicurezza. Sul parziale, dunque, di 0-0 si chiude la prima frazione del match. 
La ripresa ricomincia sulla falsa riga del prima metà di gara con il risultato particolarmente bloccato. Al 46’ Mantovani effettua un bel cross per Brini Ferri, che di testa manca di poco lo specchio della porta, al quale più tardi risponde Greco dalla distanza con un tiro potente e preciso che, però, di poco sfila a lato. A 10 minuti dal 90’ punizione calciata dalla sinistra da parte di Greco all’indirizzo di Azzouzi, il quale in rovesciata prova a segnare il gol del vantaggio, mancando di un nulla il bersaglio grosso. Ancora sul risultato di 0-0 e dopo 2’ di recupero, l’arbitro fischia nuovamente due volte, si andrà ai supplementari. 
Durante i tempi supplementari le due squadre continuano ad affrontarsi prevalentemente a centrocampo, fatta eccezione per una clamorosa traversa colpita sfortunatamente da Cozzolino al 105’ che tiene ancora tutti con il fiato sospeso. Dunque, al termine dei 120’ di gioco in completo equilibrio a sancire la vincitrice del girone A di Eccellenza sarà la lotteria dei calci di rigore. A seguito dei tiri dagli undici metri, a prevalere saranno i bolognesi che vengono promossi direttamente in Serie D. Nel post partita il tecnico gialloblù e i vertici del club di Viale Amendola hanno voluto a complimentarsi con i rivali rossoblù per il traguardo raggiunto, dimostrando grande sportività. Nonostante la sconfitta odierna, per la Rosselli Mutina la stagione non è ancora finita, infatti, Greco e compagni con grande determinazione andranno nelle prossime settimane a disputare la semifinale dei playoff nazionali contro gli umbri del Cannara.
LE PAROLE DEL MISTER - Roberto Notari: Notari: «Quando si fa uno spareggio ci sono mille sfaccettature diverse, ai punti forse avremmo meritato, ma si sa i rigori sono una lotteria. Ringrazio nuovamente i ragazzi e tutta la società per quanto è stato fatto sin qui, guardando già ai playoff che ci aspettano tra pochi giorni. Dovremo reagire immediatamente fin da domenica prossima con la cattiveria giusta, faremo di tutto per andare in Serie D» .