Rosselli Mutina (Eccellenza)
27 maggio 2018

MISTER NOTARI DOPO LA SCONFITTA COL CANNARA: «ABBIAMO FATTO IL MASSIMO, FORSE MERITAVAMO DI PIU'»



«Siamo dispiaciuti, è davvero un peccato – commenta l’allenatore della Rosselli Mutina Roberto Notari – abbiamo dato il tutto per tutto, sicuramente nel primo tempo che è stato uno dei migliori disputati in questo campionato, ma anche nella ripresa, avremmo meritato il gol. Credo che nell’arco dei 180’ abbiamo dimostrato di avere qualcosa in più rispetto al Cannara, però hanno vinto loro e dunque diciamo “bravi”’. Quella che purtroppo si conclude con questa sconfitta è stata una annata straordinaria, abbiamo fatto “qualcosa” di veramente importante e ringrazio i giocatori, il mio staff e la società per tutto ciò che hanno fatto, penso che sarebbe stato giusto concluderla col salto di categoria perché non dimentichiamo che abbiamo chiuso primi con la bellezza di 74 punti. Anche se poi quello che conta è l’esito finale: e questo esito è evidente che lasci il rammarico di non aver conquistato la serie D. Abbiamo ceduto negli spareggi, possiamo affermare che alcuni episodi non ci hanno sorriso: mi vengono in menta la traversa colpita contro l’Axys Zola e il palo centrato oggi contro il Cannara, ma questo è il calcio; e non è vero che dopo la sfida con l’Axys abbiamo ceduto psicologicamente, abbiamo tenuto abbastanza bene. Il futuro? E’ ancora presto per parlarne, di sicuro io mi sono trovato benissimo nella Rosselli Mutina, una realtà che è cresciuta pian piano sia a livello di squadra – visto che c’erano tanti elementi nuovi, me compreso – ed è servito un po’ di tempo per trovare l’amalgama; sia come ambiente e come società, che sono maturati. Ci sono stati tanti miglioramenti che è giusto sottolineare».