Archivio notizie (pagina 24)
1 giugno 2017

FERRARI E’ IL PRIMO INNESTO NELLA DIFESA DELLA ROSSELLI MUTINA

E’ Marco Ferrari il primo innesto nella retroguardia della Rosselli Mutina. La società modenese ha raggiunto infatti l’accordo col difensore centrale classe 1987 che nell’ultimo quadriennio ha militato nella Casalgrandese, disputando buone stagioni in Eccellenza (dopo aver conseguito una promozione sul campo) e indossando la fascia di capitano. Sempre in Eccellenza il calciatore, che tra un mese compirà trent’anni, aveva vestito le maglie in passato della Correggese, del Castellarano e della Scandianese. E’ stata una carriera sviluppata soprattutto nel Reggiano, insomma, quella dell’esperto e carismatico centrale chiamato a un ruolo di leadership nel cuore della difesa gialloblù. Nel curriculum di Ferrari, che da agosto sarà agli ordini del neo-mister della Rosselli Mutina Bob Notari, anche un campionato nel Fiorano.
30 maggio 2017

DOPPIO GRANDE COLPO IN ATTACCO PER LA ROSSELLI MUTINA: RAGGIUNTO L’ACCORDO CON GIUSEPPE COZZOLINO E GIUSEPPE GRECO

Giuseppe Cozzolino e Giuseppe Greco vestiranno nella prossima stagione sportiva la maglia della Rosselli Mutina. Sono questi fortissimi attaccanti i primi innesti della formazione modenese neo-promossa in Eccellenza: l’accordo con le due punte è stato formalmente raggiunto nelle scorse ore e da agosto, quando partirà la preparazione pre-campionato, saranno a disposizione del nuovo allenatore Bob Notari andando a rinforzare il reparto offensivo.
Cozzolino e Greco hanno militato nell’ultima stagione nel Castelvetro, nella quale hanno segnato 14 marcature a testa nel torneo di serie D trascinando i biancoazzurri al sesto posto finale in classifica. Si tratta di calciatori di grande spessore con un passato di tutto rispetto nel calcio professionistico.
Giuseppe Cozzolino, 32 anni da compiere in estate, ha un palmares di 263 presenze e 54 reti tra i professionisti, una carriera importante impreziosita dai due gol messi a referto in serie A col Lecce (30 nel complesso i “gettoni” nella massima serie) e dalla vittoria del torneo di Lega Pro Seconda divisione con la Pro Patria. Cresciuto nel settore giovanile del Giulianova, Cozzolino ha militato tra gli altri anche nel Chievo Verona (in A), nel Como, nella Spal, nella Cremonese, nel Potenza e nell’Andria. Per lui pure 7 presenze e una marcatura nella Nazionale under20, un’esperienza impreziosita nel 2005 dalla partecipazione al Mondiale di categoria nei Paesi Bassi, dimostrandosi come uno dei prospetti principale del calcio italiano.
Giuseppe Greco, 34 anni tra due mesi, ha collezionato 336 partite tra i professionisti delle quali 8 – con un gol, quando militava nel Bari – in serie A. Ben 72 sono stati i centri firmati tra i “pro”, 16 dei quali con la maglia del Modena calcio tra gennaio 2011 e gennaio 2013, nelle tre stagioni disputate con i colori canarini diventando uno degli idoli del “Braglia”. Greco, che nel 2006-2007 ha vinto il titolo di capocannoniere della Coppa Italia, ha indossato tra le altre le maglie del Genoa, del Como (in A), del Padova, del Pisa, del Rimini, del Venezia, dell’Arezzo, del Cesena, del Grosseto, del Catanzaro e della Pro Vercelli. Anche per lui una militanza nella Nazionale under20, con 5 convocazioni in azzurro.
Cozzolino e Greco, tra gli attaccanti più stimati del panorama dilettantistico regionale, sono stati fortemente voluti dai patron Gian Lauro Morselli e Paolo Galassini in un’ottica di rafforzamento della squadra e si sono detti felici della nuova avventura con la Rosselli Mutina, al debutto in Eccellenza nell’anno del cinquantenario del club.
27 maggio 2017

LA ROSSELLI MUTINA SALUTA E RINGRAZIA MANNO, PECORARI E AZZOUZI

La Rosselli Mutina ringrazia e saluta tre giocatori che si sono resi protagonisti dei trionfi degli ultimi anni: Manno, Pecorari e Azzouzi, tre attaccanti che hanno preso parte con successo anche alla cavalcata trionfale che nei mesi scorsi ha condotto allo straordinario duplice successo nel campionato di Promozione e nella Coppa Italia di categoria.
Filippo Manno era arrivato nel club di viale Amendola tre stagioni fa, quando la squadra era ancora in Prima categoria, e con la maglia gialloblù è stato uno degli artefici della doppia promozione fino in Eccellenza. Con un rilevante contributo in area di rigore, a suon di gol e tanto “lavoro sporco”, la punta classe 1993 è stata un cardine della rosa ed è sempre stata utilissima alla causa, anche quando ha giocato meno. Senza dimenticare che lo scorso inverno ha rifiutato importanti offerte di mercato pur di restare nella Rosselli Mutina: un gesto, questo, particolarmente apprezzato dalla società che gli è riconoscente.
Federico Pecorari, punta esterna con un passato nei professionisti oltre che ai vertici del calcio dilettantistico regionale, era stato tesserato dalla Rosselli Mutina la scorsa estate e non ha tradito le elevate aspettative in lui riposte, facendo spesso la differenza nella fase offensiva grazie alla sua tecnica e all’esperienza. Diversi sono stati i gol decisivi messi a segno dall’attaccante classe 1983, in apertura e chiusura di stagione, un bagaglio di marcature abbinato alle giocate di qualità sulle fasce e agli insegnamenti infusi ai compagni più giovani.
Yassine Azzouzi, pure lui giunto nel club un anno fa, è stato uno dei terminali offensivi più efficaci della formazione modenese. Presenza importantissima in mezzo all’area di rigore, dopo aver lasciato il segno nella fase iniziale dell’annata è stato fermato da un serio infortunio che ne aveva messo a rischio la carriera e dal quale si è ripreso alla grande. In primavera infatti, tornato dal lungo stop, il centravanti classe 1988 ha lottato per riprendersi il posto in attacco e ha siglato svariate reti fondamentali per sbloccare le partite sia in campionato sia in Coppa Italia.
Ora che le strade con i tre attaccanti si dividono, la Rosselli Mutina vuole ribadire i ringraziamenti a questi uomini, prima ancora che calciatori, per ciò che hanno fatto dentro e fuori dal campo: prestazioni di spessore e un comportamento di grande equilibrio. Il club augura a Manno, Pecorari e Azzouzi le migliori fortune personali e professionali.