Archivio notizie (pagina 39)
11 febbraio 2016

TRIS DEGLI JUNIORES REGIONALI DELLA ROSSELLI MUTINA SUL MARANELLO: IMBATTUTI DA 8 GARE

ROSSELLI MUTINA-MARANELLO 3-2
Reti: 20’ Fontanesi, 35’ Cosmai, 60’ Nicioli, 70’ Razzoli, 92’ Papace

ROSSELLI MUTINA: Rinaldi, D'Orso, Pedrazzi, Vecchi, Shanableh, Righi, Priori, Barbieri, Cosmai, Razzoli, Nicioli. A disp. Argilli, Messori, Maugeri, Granata, Emoro, Papi, Artioli. All. Benedetti
MARANELLO: Schenetti, Caccamisi, Bertelli, Barbieri, Fontanesi, Bertoni, Meneguzzo, Politano, Villani, Montecchiari, Dattilo. A disp. Paddis, Piras, Papace, Milioli, Zanasi. All. Grani
Arbitro: Tamassia di Modena

MODENA – Sono tre punti pesantissimi quelli conquistati dagli Juniores regionali della Rosselli Mutina contro il Maranello nel 22esimo turno del girone C: per i ragazzi di mister Benedetti, che hanno messo alle spalle il periodo buio, si tratta dell’ottavo risultato utile di fila.
Pronti via e i gialloblù tentano di imporre le proprie manovre costruendo un paio di discrete chances nei 10’ iniziali con Cosmai e Priori che tuttavia non trovano il gol. La pressione dei padroni di casa si sente, ma sono gli ospiti a passare in vantaggio con Fontanesi – ex di lusso – che tocca per ultimo il pallone recapitato in area su lancio lungo da centrocampo, con una parabola insidiosa, e sfiorato di testa da più atleti quel tanto che basta per ingannare Rinaldi e insaccarsi in rete. Subìto lo svantaggio la Rosselli Mutina si riorganizza e ripropone la spinta in avanti a caccia del pareggio, che arriva qualche minuto più tardi: Cosmai recupera caparbiamente un pallone e lo offre a Priori che con un colpo di testa alla “Bettega” centra l’angolo opposto. La formazione di casa non si accontenta e si fa vedere dalle parti di Schenetti con Nicioli e Razzoli, colpendo anche un palo con lo stesso capitano.
Il copione offensivo non cambia nella ripresa e infatti al 15’ la Rosselli Mutina mettono la freccia a sinistra e sorpassano l’avversario con una punizione velenosa di Nicioli che vale il 2-1; trascorre una decina di minuti e Razzoli dopo una serpentina trova con uno splendido sinistro a giro il gol del tris. La fortuna non assiste i gialloblù, che vanno vicini al poker con Barbieri, Cosmai e Priori, e nel recupero il Maranello con una zampata da rapinatore d’area dell’altro ex di turno Papace firma il punto del 3-2. Siamo al 92’ e negli ultimi secondi gli ospiti si gettano in avanti, a caccia del disperato pareggio, ma il risultato non cambierà più e anzi è la Rosselli Mutina ad avere la possibilità di segnare ancora con un contropiede di Papi che Artioli avrebbe finalizzato se in extremis un difensore non fosse intervenuto in scivolata a sventare.
Il successo sui biancoazzuri vale come detto l’ottavo risultato utile di fila, a coronamento di un match che ha visto spiccare Nicioli, Razzoli e il “solito” Shanableh; sabato prossimo, 18 febbraio, i ragazzi di Benedetti sono attesi all’impegnativa trasferta nella tana del Formigine secondo in classifica.
5 febbraio 2017

LA ROSSELLI MUTINA ESPUGNA FORMIGINE: DECISIVE LE RETI DALLA PANCHINA DI AZZOUZI E MANNO



FORMIGINE-ROSSELLI MUTINA 0-2
Reti: 52’ Azzouzi, 93’ Manno

FORMIGINE: N. Simoni, Giovani, Grosoli, Cassano, Bega, Germano, Monelli, Iannuzzi (84’ Capasso), M. Simoni, Sarnelli, Kumih. A disp. Rizzo, Poli, Lotti, Fennino, Annovi, Mele. All. Schillaci
ROSSELLI MUTINA: Brancolini, Righi, Ricaldone, Girotti, Tammaro, Vignocchi, Modica, Guilouzi (62’ Guastalli), Gripshi (74’ Manno), Pecorari (46’ Azzouzi), Vaccari. A disp. Benedetti, Bozzini, Ligabue. All. Nannini
Arbitro: Sangiorgi di Imola (assistenti De Filippis e Galletti di Bologna)
Note: espulso al 52’ Giovani per doppia ammonizione, ammoniti Iannuzzi, M. Simoni e Righi. Spettatori 100 circa

FORMIGINE – Arrivano dalla panchina le reti che permettono alla Rosselli Mutina di espugnare Formigine, conquistando la settima vittoria in 9 gare e raggiungendo la Solierese – a riposo per il maltempo – in vetta alla classifica del girone B di Promozione. Decisivi, nel 23esimo turno di campionato, sono stati i centri di Azzouzi e Manno.
Allo stadio “Pincelli”, nonostante il terreno reso pesante dalla pioggia, la formazione di mister Nannini cerca di imporre sin dal principio le manovre di qualità fatte di scambi veloci e di tagli dalle fasce verso il centro. Il primo guizzo al 6’ è di Modica, imprendibile sulla destra, che calcia da lontano mandando alto. Il Formigine replica al 12’ con un colpo di testa di Kumih, su traversone da sinistra, che Brancolini intercetta. Ancora Modica, al 16’, scalda le mani a Nicola Simoni con una punizione dal limite velenosa ma centrale; i locali rispondono da 25 metri al 19’ con Matteo Simoni. Un altro tiro da fuori area da annotare è quello al 26’ del giovane Vaccari, confermato titolare dopo la buona prestazione con La Pieve Nonantola, che sfiora il palo. Nella prima mezz’ora insomma i tentativi sono perlopiù dalla distanza, sfruttando magari un rimpallo favorevole del fondo di gioco reso irregolare dal fango. L’equilibrio sembra spezzarsi al 33’, a favore della Rosselli Mutina sempre propositiva, quando Vignocchi si spinge sulla destra fino alla bandierina e crossa in area per Gripshi: l’incornata sembra il preludio all’1-0, invece la punta non riesce a “schiacciare” il pallone che supera l’incrocio dei pali. Un’altra grossa chance viene sprecata al 38’ quando un fraseggio Modica-Guilouzi porta quest’ultimo, bravo nel frattempo a superare il marcatore al limite, a calciare un rigore in movimento: il tiro a botta sicura termina alto non di molto. La prima frazione si chiude dunque sullo 0-0, con l’ultimo sussulto al 43’ rappresentato da una punizione dal limite di Modica alla quale il portiere formiginese si oppone.
Nella ripresa la Rosselli Mutina si presenta con una novità in avanti: un centravanti, Azzouzi, al posto dell’attaccante esterno Pecorari. Per il 28enne è il rientro in campo dopo quasi tre mesi a causa dell’infortunio alla testa con la Vignolese: ebbene, gli bastano appena 6’ per mettere la sua firma sul match. Sulla tre-quarti destra infatti Giovani, già ammonito, commette un fallo che conduce l’arbitro imolese Sangiorgi a estrarre nuovamente il “giallo” e a espellerlo; della punizione si incarica Girotti, con un traversone nel cuore dell’area che Azzouzi incorna sovrastando Cassano per il centro che sblocca il risultato. Il gol infiamma la partita e apre spazi alle incursioni da entrambe le parti; i verdeblù replicano allo svantaggio spingendosi dalle parti di Brancolini e al 22’ Bega sbaglia la zampata possibile pareggio a pochi metri dalla porta. Col Formigine sbilanciato, la Rosselli Mutina dà vita a micidiali contropiede che vedono protagonista Vignocchi: l’esterno per due volte percorre 30 metri palla al piede e si inserisce in area. Prima, al 39’, arriva a tu per tu con l’estremo difensore di casa facendosi parare il tiro (e sul successivo corner Righi di testa va vicino alla marcatura); poi in pieno recupero serve a Manno, pure lui subentrato, un assist d’oro che vale il punto del 2-0 e certifica un successo giunto grazie a un’eccellente prova su un campo ostico e con un terreno difficile.
Per la Rosselli Mutina, ora come detto in vetta alla classifica a pari punti con la Solierese (che però deve recuperare un incontro), questa vittoria è la settima nelle ultime 9 giornate; domenica prossima, 12 febbraio, allo stadio “Allegretti” di San Damaso è in programma un altro derby modenese, stavolta col Monteombraro.
5 febbraio 2017

LA MUTINA SPORT RIFILA UN POKER AL LIMIDI: DOPPIO COSMAI NELLA SECONDA GOLEADA CONSECUTIVA

MUTINA SPORT-LIMIDI 4-0
Reti: 2’ e 44’ Cosmai, 55’ Cuoghi, 79’ Cinquegrana

MUTINA SPORT: Palladini, Fowe, Morselli, Sacchi (63’ Annigoni), Prampolini, Negro (59’ Gambarelli), Cioffo (74’ Gheorghe), Cinquegrana, Cosmai (77’ Andreacchio), De Laurentiis, Cuoghi. A disp. Jahollari, De Benedictis, Crisci. All. Ferrari
LIMIDI: M. Lodi, Carnevale, Colli, Fontana, F. Lodi, Serafini, Carpentiero, Djouka, Valenti, Marani, Marchi. A disp. Frattini, Narvaez, Rusticheli, Pezone, Ciccarelli, Basile. All. Ghiotti
Arbitro: Losi di Modena
Note: ammoniti Sacchi e Prampolini

MODENA – Quattro reti al Limidi dopo il tennistico 6-0 sulla Gino Nasi. La Mutina Sport archivia probabilmente le difficoltà in zona-gol e prosegue la striscia positiva ai vertici del girone A del campionato di Terza categoria. Nel 17esimo turno a segno sono andati Cosmai (due volte), Cuoghi e Cinquegrana.
Nel match disputato sul sintetico del campo “Manfredini”, sotto la pioggia battente, i ragazzi di mister Ferrari hanno sbloccato subito il risultato: dopo appena minuti infatti Cioffo si è prodotto in un buon cross in area che Cuoghi ha deviato di testa; la palla è arrivata nei pressi di Cosmai, appostato all’altezza del secondo palo, che con una zampata ha bucato Lodi. L’immediato centro avrebbe potuto essere bissato poco più tardi, con le occasioni create che hanno messo prima Cuoghi e poi Cosmai a tu per tu col portiere ospite; in entrambe le circostanze tuttavia non si è andati a buon fine. Evitato il doppio svantaggio, la formazione carpigiana si è riorganizzata ha iniziato ad affacciarsi nell’area modenese, producendosi in una serie di buone manovre. Due sono state le possibilità per Marani: nella prima l’estremo difensore di casa Palladini, intorno alla mezz’ora, si è superato distendendosi in basso a sinistra per deviare la sfera e nella seconda, al 40’, il capitano del Limidi ha mandato alto il tap-in a pochi metri dalla linea di porta. Scongiurato il rischio del pareggio, in chiusura di frazione la Mutina Sport ha messo in ghiaccio il risultato ancora con Cosmai, bravo a mandare in rete il calcio piazzato di Sacchi.
Forte del 2-0, nella ripresa la compagine locale ha potuto giocare con maggior serenità sfruttando tra l’altro l’inversione di ruolo tra De Laurentiis e Cuoghi: il primo si è spostato in avanti mentre il secondo è arretrato sulla tre-quarti. Ormai padrona del campo, la Mutina Sport al 55’ ha firmato il tris grazie a una splendida azione avviata da Palladini e sviluppata sulla corsia di destra con De Benedictis che ha lanciato De Laurentiis, autore di un traversone che ha attraversato l’intera area di rigore finché sulla sinistra non è arrivato l’accorrente Cinquegrana. Il centrocampista ha appoggiato per Cuoghi giunto a rimorchio, pronto a ribadire alle spalle di Lodi appunto per il 3-0. La quarta e ultima marcatura l’ha siglata Cinquegrana, abile a mandare in gol la palla che “danzava” in area dopo che la botta a colpo sicuro di De Laurentiis era stata respinta. Il confronto si è dunque concluso sul 4-0, con la nota negativa rappresentata dal nuovo infortunio capitato a Fowe – probabilmente uno stiramento – oltre all’ammonizione per capitan Sacchi che farà scattare l’automatica squalifica per un turno. Domenica prossima, 12 febbraio, i gialloblù terzi in classifica con 36 punti sono attesi alla trasferta a Carpine; nell’occasione tornerà disponibile la punta Terranova.