Archivio notizie (pagina 42)
21 gennaio 2017

ROSSELLI MUTINA: GLI JUNIORES REGIONALI ESPUGNANO SCANDIANO

SCANDIANESE-ROSSELLI MUTINA 1-2
Reti: 25’ Cosmai, 80’ Nicioli, 92’ Vanacore

SCANDIANESE: Croci, Bianchini, Fontana, Panico, Sassi, Debbia, Vanacore, Koni, Gaspari, Ferrari, Para. A disp. Catraniello, Notari, Giberti, Pagliani, Ganassi. All. Aibi
ROSSELLI MUTINA: Rinaldi, Messori, Pedrazzi, Vecchi, Shanableh, Righi, Priori, Maugeri, Cosmai, Vaccari, D'Orso. A disp. Argilli, G. Benedetti, Bozzini, Nicioli, Barbieri, Emoro, Papi. All. S. Benedetti
Arbitro: Catellani di Reggio Emilia

SCANDIANO (RE) – Prosegue con un’altra vittoria la striscia positiva degli Juniores regionali della Rosselli Mutina che in terra reggiana, grazie a una prestazione di carattere impreziosita dai centri di Cosmai e Nicoli, conquistano il quarto successo nelle ultime cinque gare.
Reduce dal sofferto pareggio interno col Castelnuovo, la formazione gialloblù arriva al campo “Torelli” di Scandiano per il 19esimo turno di campionato con l’obiettivo di riscattarsi ma di fronte si trova una avversaria che sin dalle battute iniziali si presenta coriacea e ben organizzata. I primi 15’, infatti, sono di marca locale con le occasioni fallite da Para e Gaspari, tra i migliori della Scandianese. La Rosselli Mutina fatica a imbastire le solite trame offensive, tuttavia il vantaggio arriva comunque al 25’: una bella manovra porta Maugeri a lanciare Cosmai in velocità; la punta, con una giocata da bomber di razza, appena entrata in area fulmina Croci con un bel rasoterra. Passata in vantaggio, la compagine modenese gioca finalmente più sciolta e sfiora il raddoppio con Vaccari, Priori e Maugeri.
Nella ripresa la Scandianese aumenta l’intensità, con lo scopo di raggiungere il pareggio, e l’incremento di agonismo conduce anche all’espulsione di Koni per doppia ammonizione inflitte dall’arbitro Catellani. L’inferiorità numerica non scoraggia però i reggiani, che continuano ad attaccare; per contro la Rosselli Mutina abbassa il baricentro, attende i rivali e si appresta a colpire cinicamente in contropiede. Proprio attraverso una di queste ripartenze si concretizza il punto dello 0-2: Priori, spostato nel ruolo di terzino, recupera un pallone a metà campo e con un ottimo movimento lancia Nicioli che con un preciso pallonetto batte ancora il portiere di casa in disperata uscita. Sotto di due reti a pochi minuti dal triplice fischio conclusivo, la Scandianese tenta l’assalto finale e con una azione tambureggiante al 92’ trova il gol della bandiera con Vanacore. La rete subita non pregiudica il risultato, che premia la Rosselli Mutina guidata da mister Benedetti in versione corsara, capace come detto di mettere a segno un filotto di 13 punti.
Vecchi e Shanableh si sono distinti nella trasferta vincente in territorio reggiano; nel prossimo match, sabato 28, i giovani gialloblù sono chiamati all’impegnativo match interno con la Folgore Rubiera.
15 gennaio 2017

TRIS DELLA ROSSELLI MUTINA COL MARANELLO: A SEGNO ASANTE, GUILOUZI E MODICA PER IL SESTO RISULTATO UTILE DI FILA


ROSSELLI MUTINA-MARANELLO 3-1

Reti: 41’ Asante, 68’ Villani, 78’ Guilouzi, 83’ Modica

ROSSELLI MUTINA: Brancolini, Vignocchi (51’ Righi), Ricaldone, Girotti, Tammaro, Guastalli, Modica (84’ Pecorari), Guilouzi (79’ Manno), Gripshi, Paradisi, Asante. A disp. Benedetti, Righi, Bozzini, Vaccari. All. Pini (squalificato Nannini)
MARANELLO: Gargiulo, Russelli, P. Barbieri, Ale. Barbieri (79’ Salamone), Altafini, Corsini, Villani, Benassi, Tagliani, Rossi, Soli (59’ Naji). A disp. Carretti, Alb. Barbieri, Ferrari, Pedroni. All. Carzoli
Arbitro: Vescovo di Forlì (assistenti Siboni di Faenza ed Evangelisti di Cesena)
Note: espulsi Benassi all’84’ per doppia ammonizione e Villani all’89’ per gioco violento. Ammoniti P. Barbieri, Naji, Modica, Tammaro e Girotti. Spettatori 100 circa

MODENA – Tre reti e una prova di forza contro la terza in classifica per restare ai vertici della graduatoria. La Rosselli Mutina si sbarazza con un tris del Maranello nella terza giornata di ritorno del campionato di Promozione, riuscendo a chiudere nel finale una gara che gli ospiti avevano riuscito a pareggiare, e cogliendo il sesto risultato utile consecutivo.
La formazione gialloblù, che in panchina vede il vice allenatore Paolo Pini in virtù della squalifica del tecnico Claudio Nannini, al via si presenta con uno schieramento rinnovato rispetto alle ultime uscite. Non ci vuole molto a capire quale sarà il copione del match: i padroni di casa attaccano, gli ospiti ribattono con le ripartenze. La prima occasionissima si registra già al 3’, quando Gripshi supera un avversario e taglia in mezzo per Guilouzi che, solo in area, si fa respingere il tiro da Gargiulo in uscita bassa. Sempre sull’asse Gripshi-Guilouzi si sviluppano un paio di combinazioni pregevoli, mentre è di Modica il fendente a giro al 34’ a coronamento di una triangolazione sul centro-destra con Girotti e Tammaro. Il gol dell’1-0 è la naturale conseguenza della prolungata pressione, soprattutto sulle fasce: al 41’ al tiro arriva Vignocchi dopo una incursione sulla corsia laterale di destra, il suo spunto a rientrare è respinto dal portiere e sulla palla si avventa Asante, appostato nei pressi del dischetto, che con un rasoterra insacca. Lo stesso Vignocchi a pochi secondi dalla pausa potrebbe dare lo spunto raddoppiare a seguito di un’altra discesa sulla fascia, ma il suo traversone insidioso a mezz’altezza è bloccato dal portiere bianco-azzurro.
Nella ripresa è Guastalli ad aprire le danze, al 6’, dribblando un difensore rivale al limite dell’area e calciando di sinistro: bel gesto tecnico, però la sfera termina alta. Al 15’ il Maranello, in pratica mai pericoloso fino a quel momento, per la prima volta mira alla porta difesa da Brancolini con una punizione dal limite di Villani che viene bloccata; e stesso destino, 4’ più tardi, ha un colpo di testa di Guilouzi – cercato da Gripshi – sul quale Gargiulo si produce in un volo plastico. Il copione insomma non conosce variazioni fino al 23’, quando Villani pesca il jolly su punizione sorprendendo l’estremo difensore di casa con una parabola che colpisce il legno prima di gonfiare la rete. Subita la marcatura a sorpresa, la Rosselli Mutina si riorganizza e preme sull’acceleratore alzando il baricentro. E una decina di minuti più tardi dalla regìa di Girotti prende forma il raddoppio. Il numero 4 arretra infatti il pallone per Gripshi che apre a destra per Paradisi; l’esterno crossa in area dove l’accorrente Guilouzi, a rimorchio, segna di piatto anticipando Gargiulo in uscita. Il gol fa esplodere la gioia gialloblù, certificando il successo grazie all’ennesima invenzione di Modica: all’83’ il centrocampista punta al bersaglio da trenta metri di sinistro, mettendo a referto un gol straordinario. Applausi per lui. E’ il punto del tris, al quale avrebbe potuto aggiungersi una marcatura di Tammaro al 90’, bravo a colpire al volo su punizione di Girotti, mandando la palla a sfiorare il palo. Il Maranello, stordito dal micidiale uno-due, nel frattempo era rimasto in 9 uomini per via delle espulsioni di Benassi (doppia ammonizione) e Villani (durissima entrata da dietro su Manno).
Per la Rosselli Mutina, che nelle ultime 6 partite ha conquistato 16 punti, continua così la corsa ai vertici del torneo di Promozione e domenica prossima è in programma un altro derby: in calendario c’è la trasferta a Castelnuovo Rangone.
15 gennaio 2017

LA MUTINA SPORT RICOMINCIA CON BUON PAREGGIO A GAGGIO, RIPRESA IN EXTREMIS

GAGGIO-MUTINA SPORT 2-2
Reti: 10’ rig. Barone, 60’ Cosmai, 80’ Cuoghi, 92’ Magri

GAGGIO: Reami, Palazzoni (65’ Lhaou), Ferrari (70’ Lamandini), Bassoli, Magri, Zanasi, Soli (60’ Gozzi), Turrini, Barone (85’ Piccinini), Salvarani, Palmieri (55’ Melchionna). A disp. Gordadze, Tesini. All. Bernardi
MUTINA SPORT: Palladini, De Benedictis, Morselli, Sacchi (60’ Gheorghe), Prampolini, Negro, Cinquegrana (75’ Cuoghi), Crisci, Cosmai, Terranova, De Laurentiis (87’ Cioffo). A disp. Messori, Sorbini, Petani, Jahollari. All. Ferrari
Arbitro: Sivilla di Modena
Note: ammoniti De Laurentiis, Sacchi e Magri. Spettatori 40 circa

GAGGIO DI CASTELFRANCO EMILIA – E’ stata raggiunta nel finale la Mutina Sport nella prima giornata del girone di ritorno del campionato di Terza categoria. I ragazzi di mister Ferrari, al rientro dopo la pausa di un mese del torneo legata alle festività, hanno ottenuto comunque un punto da non disprezzare su un campo ostico, quello del Gaggio. I gol in questa trasferta sono stati firmati da Cosmai e Cuoghi.
La partita ha visto i locali cominciare forte con una buona pressione nei 10’ iniziali sfociata nel calcio di rigore siglato da Barone dopo un atterramento in area provocato da Sacchi, un fallo commesso sugli sviluppi di un disimpegno difensivo terminato male. Subìto il centro dello svantaggio, la formazione modenese si è riorganizzata e il match si è sviluppato sui binari dell’equilibrio nel contesto di un confronto che ha visto un arbitraggio “all’inglese” con numerosi contrasti duri e pochi falli fischiati dal direttore di gara Sivilla sopra un terreno di gioco reso insidioso dalle condizioni atmosferiche. Conclusa la prima frazione senza particolari occasioni da rete, nonostante una discreta insistenza offensiva, la Mutina Sport è uscita dagli spogliatoi con l’obiettivo di ristabilire la parità nella ripresa. E in effetti l’1-1 si è fatto attendere appena un quarto d’ora, quando un corner calciato da Terranova è stato deviato nel sacco di testa da Cosmai, felicemente appostato all’altezza del secondo palo.
Non paga, la compagine gialloblù si è portata avanti all’80’ grazie a Cuoghi, abile a risolvere una feroce mischia davanti al portiere Reami conseguente a calcio di punizione battuto da De Laurentiis dalla tre-quarti. Quando ormai il successo pareva a portata di mano, però, il Gaggio è riuscito come detto a pareggiare. Al 92’ giro di lancetta infatti l’undici di casa è sceso sulla corsia di sinistra, producendo un traversone in area che Magri ha finalizzato, bucando Palladini imparabilmente. E’ stato l’acuto del 2-2: un risultato che, sebbene rispecchi i valori sul rettangolo di gioco e l’andamento dell’incontro, lascia l’amaro in bocca alla Mutina Sport che resta a ogni modo nella scia della capolista.
Domenica prossima, 22 gennaio, i modenesi sono attesi alla sfida interna col Real Cabassi, battuto all’andata fuori casa col punteggio di 2-1.