Archivio notizie (pagina 53)
30 novembre 2016

LA ROSSELLI MUTINA CADE IN CASA CON LA SCANDIANESE, NON RIESCE LA RIMONTA

ROSSELLI MUTINA-SCANDIANESE 2-3
Reti: 29' e 36' Carobbi, 63' Duci, 73' rig. Modica, 84' Bozzini

ROSSELLI MUTINA: Brancolini, Ricaldone, Righi, Prandi, Girotti, Vignocchi (46' Asante), Modica, Lusvardi (67' Bozzini), Azzouzi, Paradisi, Guilouzi (21' Guastalli). A disp. Benedetti, Baroni, Manno. All. Nannini
SCANDIANESE: T. Ferrari, Incerti, Duci, Vecchi, P. Ferrari, Rezzouki, M. Ferrari, Caselli, Carobbi (61' Campani), Curti, Rizzuto. A disp. Cammarota. All. Iemmi

Arbtro: Bejtullahu di Piacenza (assistenti Gaddoni e Siboni di Faenza)
Note: spettatori 70 circa. Espulso al 41' Righi. Ammoniti Guastalli, Girotti, Modica, Carobbi e Campani


MODENA – E' arrivata una sconfitta ma avrebbe meritato il pareggio la Rosselli Mutina contro la Scandianese, nell'undicesima giornata di campionato, che all'«Allegretti» di San Damaso ha inflitto la prima sconfitta interna stagionale ai ragazzi di mister Nannini. Nonostante la battuta d'arresto, la società di viale Amendola resta in vetta del girone B del torneo di Promozione.
Reduce dal pokerissimo esterno in Coppa a Monteombraro, la formazione modenese ha cominciato rendendosi pericolosa, al 16', con un tiro di Modica terminato alto; e 7' più tardi Azzouzi è stato atterrato in area, però il direttore di gara ha fatto cenno di proseguire. La Scandianese, ben messa in campo da Iemmi, è uscita alla distanza e nel giro di poco ha messo a segno un micidiale uno-due. Dopo che Rezzouki al 26' è andato al tiro sfruttando una intercetta difensiva, alla quale Brancolini ha messo una pezza, Carobbi ha siglato infatti una doppietta: andando in gol prima al 29', incornando un calcio d'angolo dalla destra di Rizzuto; poi al 36' con una bella girata a centro area, anticipando il difensore, con la palla che ha lambito il palo prima di superare la linea. Stordita dalla mazzata, la Rosselli Mutina ha provato a rialzare la testa al 39' con un fendente di Paradisi – centrale – e al 39' con una rovesciata di Lusvardi, finita out. Nel frattempo la formazione gialloblù ha perso al 41' Righi, espulso per un fallo giudicato in maniera troppo pesante dall'arbitro piacentino Bejtullahu: non c'era, da parte del numero 3, la volontà di far male all'avversario e il «rosso» è stato contestato.
Rimasta in dieci uomini, la compagine gialloblù è stata scossa durante la pausa dall'allenatore e si è presentata nella ripresa con un altro spirito, mentre i reggiani hanno abbassato il baricentro, cercando di chiudere gli spazi alle verticalizzazioni e costrigendo Modica e compagni ai lanci lunghi. Proprio Modica ha ispirato al 5' l'azione, proseguita con Prandi, che ha consentito di Lusvardi di giungere a tu per tu con Ferrari, calciando tuttavia debolmente al volo. E quando la spinta offensiva dei padroni di casa si stava intensificando è arrivata la doccia fredda della terza rete, con un tiro-cross di Duci, sceso sulla corsia sinistra, che al 18' ha preso in controtempo Brancolini rimasto beffato. Sotto di tre marcature, la Rosselli Mutina non ha desistito e ha accorciato le distanze con Modica al 28'. L'esterno ha guadagnato un rigore dopo un'incursione sulla destra e lo ha insaccato riaprendo il match; 10' più tardi sugli sviluppi di una mischia il numero 7 non è riuscito a centrare la porta semi-sguarnita per il raddoppio.
Pochi secondi più tardi ci ha però pensato il giovane Bozzini a segnare il gol della speranza, andando a rete con una bordata spiovente che ha ingannato Ferrari. Ormai lanciata nella caccia al pareggio, l'undici gialloblù si è riversato in avanti, costringendo nella propria tre-quarti la Scandianese che si è difesa e poco più. E la costanza stava per essere premiata al 41', quando su una ripartenza Prandi e Azzouzi si sono presentati a centro area liberi da difensori: il centrocampista ha passato in mezzo per la punta che al momento di calciare è stata letteralmente travolta dal portiere.
L'azione è sembrata fallosa e ha fatto discutere la mancata concessione del calcio di rigore; il penalty, se finalizzato, avrebbe permesso di agguantare un pareggio più che meritato per quanto mostrato sul rettangolo di gioco e invece il match si è chiuso con la vittoria degli ospiti. Domenica prossima, 6 novembre, la Rosselli Mutina è chiamata alla sfida esterna con la Vignolese.
30 novembre 2016

LA MUTINA SPORT CADE COL SANT'ANNA: PRIMA SCONFITTA STAGIONALE

MUTINA SPORT-SANT'ANNA 0-2
Reti: 28' Soldano, 51' Tonioni

MUTINA SPORT: Palladini, Prampolini, (67' Morselli) De Benedictis (62' Fowe), Sacchi (86' Severi), Gambarelli, Zanasi, Cioffo (46' Cosmai), Crisci, De Laurentiis, Cinquegrana (65' Gheorghe), Terranova. A disp. Messori, Jahollari
SANT'ANNA: Vandelli (Paroni), Messori, Campagna, Zaharoui, Tinarelli (Gardosi), Seclì, Calouti, Ranese (Zanni), Soldano, Biagini (Parenti), Tonioni (Fiorini). A disp. Turrini. All. Obici
Arbitro: Lugli di Modena
Note: ammonito Zaharoui

MODENA – E' arrivata col Sant'Anna la prima sconfitta stagionale della Mutina Sport. I ragazzi di mister Ferrari, che restano al secondo posto in classifica alle spalle del Baracca beach, nelle prime sette partite del campionato di Terza categoria avevano colto cinque successi e due pareggi; all'ottavo turno appunto è giunta una battuta d'arresto.
I gialloblù, nonostante le numerose occasioni da rete create, non sono riusciti a bucare Vandelli. Il Sant'Anna è passato al campionato “Manfredini” di Saliceta con un gol per frazione di gioco: al 28' del primo tempo a portare in vantaggio gli ospiti è stato Soldano, mentre all'inizio della ripresa (al 6') Tonioni ha messo al sicuro il risultato per i suoi.
Domenica prossima, 6 novembre, la Mutina Sport è attesa al match esterno con la Polisportiva Cittanova.
29 novembre 2016

ROSSELLI MUTINA: GLI JUNIORES ESPUGNANO MARANELLO PER LA PRIMA VITTORIA IN CAMPIONATO


MARANELLO-ROSSELLI MUTINA 0-2
Reti: 55' Barbieri, 85' Razzoli

MARANELLO: Peddis, Montanari, Caccamisi, Zanasi, Fontanesi, Piras, Montecchiari, Meneguzzo, Papace, Villani, Bertoni. A disp. Morandi, Sommella, Bosoc. All. Grani
ROSSELLI MUTINA: Rinaldi, Baroni, De Benedictis, Bozzini, Fazio, Benedetti, Kpanti, Barbieri, Papi, Razzoli, Priori. A disp. Argilli, Pedrazzi, D'Orso, Amoretti, Maugeri, Nicioli, Pagliani. All. Benedetti
Arbitro: Cepurneac di Modena
Note: espulsi al 30' Fazio e al 40' Priori

MARANELLO – In nove contro undici, in una gara in trasferta contro un avversario insidioso, gli Juniores regionali della Rosselli Mutina sono capaci di battere il Maranello e di conquistare la prima vittoria stagionale. Decisive le reti di Barbieri e Razzoli nella ripresa.
L'incontro allo stadio “Ferrari” vede i gialloblù partire forte e farsi notare dalle parti di Peddis già al 2' con Priori (che calcia a lato). Quindi nei successivi 16' tocca a Papi, per due volte, e a Razzoli proporsi in avanti con buone chances: la trama insomma è quelle delle ultime partite, con la Rosselli a fare la gara e gli avversari a difendersi. Alla mezz'ora arriva però una mazzata: l'espulsione di Fazio, dovuta al secondo giallo in un'azione che vede il direttore di gara prima assegnare un fallo al limite dell'area modenese a favore dei ragazzi di Benedetti e poi capovolgere la decisione a favore del Maranello con la seconda ammonizione che appunto fa scaturire il “rosso”. Come se non bastasse, una decina di minuti più tardi giunge la seconda espulsione: una folata di Priori a sinistra vede il difensore di casa stendere l'avanti gialloblu lanciato a rete; nessun provvedimento e proteste dello stesso attaccante che si fa cacciare dal campo dall'arbitro Cepurneac. Al 40' dunque la Rosselli Mutina si ritrova in 9 contro 11, certo non la situazione più ottimale per affrontare la ripresa.
Nel secondo tempo però gli Juniores mettono in campo cuore e tecnica, riuscendo a mantenere il possesso palla anche per evitare trame offensive da parte del Maranello. Una strategia che funziona, perché al 55' dall'ennesimo fallo parte la splendida punizione di Bozzini che si stampa sull'incrocio dei pali; sulla ribattuta si avventa Barbieri che realizza lo 0-1. Nella stessa azione il numero 8 si infortuna a una caviglia ed esce dopo poco. Il Maranello, frastornato, prova a costruire ma si abbatte sul muro gialloblù ben saldo e non riesce a sfondare; anzi, trascorsi 20' nei quali si lotta a centrocampo, la compagine modenese confeziona il bis. Su una ripartenza velenosa infatti Razzoli e compagni ottengono una punizione al limite dell'area per un atterramento; del tiro si incarica proprio il capitano che infila la palla nell'angolino per lo 0-2. Ormai disperato, il Maranello assedia la Rosselli (rimasta nel frattempo in 8 per l' infortunio di Razzoli) e prova in tutti i modi a bucare Rinaldi, che mantiene la porta inviolata soprattutto quando al 91' vola negando una marcatura certa ai padroni di casa.
Dopo 6' di recupero i gialloblù possono dunque festeggiare il successo, il primo del campionato, grazie a una prova importante guidata da Razzoli e Rinaldi; nel Maranello il migliore è l'ex Fontanesi. Sabato prossimo, 5 novembre, il club di viale Amendola ospiterà il Formigine.