Archivio notizie (pagina 54)
26 ottobre 2016

CINQUINA IN COPPA ITALIA DELLA ROSSELLI MUTINA A MONTEOMBRARO

MONTEOMBRARO-ROSSELLI MUTINA 0-5
Reti: 22' Lusvardi, 28' Righi, 60' Guilouzi, 68' Bozzini, 78' Vignocchi

MONTEOMBRARO: Malavasi, Masi, Sassi, Carelli (76' Naji), Pignatti, Canalini, Doffour (58' Fi. Montagnani), Olmi (83' Barani), Manfredini, Nardozza (63' Fr. Montagnani), Franceschini (55' Toni). A disp. Di Ceglie, Ruzzo. All. Cavuoto
ROSSELLI MUTINA: Benedetti, Baroni, Righi, Prandi (64' Azzouzi), Vaccari (46' Bozzini), Ligabue (46' Guilouzi), Modica, Asante (46' Vignocchi), Manno, Paradisi, Lusvardi. A disp. Brancolini. All. Nannini
Arbitro: Luciani di Ravenna (assistenti Carrucciu di Parma e Di Nisio di Modena)
Note: spettatori 50. Ammoniti Masi e Righi

MONTEOMBRARO DI ZOCCA – Arriva un sonante 5-0 esterno per la Rosselli Mutina nella prima partita della seconda fase di Coppa Italia di Promozione. A cadere sotto i colpi di Guilouzi e compagni è stato il Monteombraro, già battuto a domicilio solo un paio di settimane fa (ma in campionato).
In questo match infrasettimanale il mister Claudio Nannini ha fatto largo uso del turnover, schierando alcuni giovani, e la risposta è stata più che positiva visto che già a metà del primo tempo il risultato è stato messo in cassaforte. La prima rete gialloblù è stata messa a segno da Lusvardi, al 22', che sul filo del fuorigioco in area ha deviato in gol un tiro di Vaccari. Sei minuti più tardi è stato il turno di Righi, di nuovo a segno contro la formazione zocchese con un colpo di testa su traversone da calcio d'angolo da sinistra.
Chiusa la frazione con un paio di interventi significativi di Benedetti tra i pali, la ripresa è iniziata sotto il segno della nebbia calata sul rettangolo di gioco, che ha imposto lo stop della contesa per una decina di minuti. Quindi al 60' è arrivato il tris, grazie a un'altra incornata, stavolta di Guilouzi, che ha centrato nel migliore dei modi un cross proveniente dalla sinistra. Poi al 68' è stato Bozzini a impreziosire la sua prestazione con una marcatura, la prima stagionale per questo '98, a seguito di un bel tiro appena dentro l'area che ha superato la linea difesa da Malavasi dopo aver incocciato entrambi i pali. Infine all'88' Vignocchi ha completato il pokerissimo a 12' dal termine.
Per la Rosselli Mutina, che con questa vittoria si porta avanti nel girone di Coppa, mercoledì 23 novembre è in programma la seconda gara del “gironcino” contro il Persiceto.
23 ottobre 2016

LA ROSSELLI MUTINA FRENATA DAL CAMPAGNOLA SULLO 0-0

ROSSELLI MUTINA-CAMPAGNOLA 0-0

ROSSELLI MUTINA: Brancolini, Vignocchi, G. Righi, Prandi, Girotti, Ligabue, Guilouzi (85' Bozzini), Asante (76' Lusvardi), Azzouzi, Pecorari (32' Manno), Paradisi. A disp. Benedetti, Baroni, Ricaldone, Vaccari. All. Nannini
CAMPAGNOLA: Taglini, A. Righi, Ruggeri, Bartoli, Vincenzi, Bruini, Semellini, Davoli (78' Silingardi), Addae (83' Rossetti), Carsiviglia (58' Guidetti), Bellei. A disp. Mazza, Pastorelli, Toscano, Bellesia. All. Reggiani
Arbitro: Maizzi di Parma (assistenti Coppola e Odorici di Modena)
Note: spettatori 80 circa. Ammoniti Taglini, Asante, Guilouzi, Bartoli, Vignocchi, Addae, Semellini e Girotti. Espulso A. Righi al 60'. Rigore sbagliato da Azzouzi al 14'

MODENA – Tanti spunti da rete, compreso un rigore sbagliato, ma la Rosselli Mutina non è riuscita a centrare la vittoria col Campagnola nella decima giornata del girone B del campionato di Promozione. I modenesi, frenati sul nulla di fatto, restano comunque in vetta alla classifica a pari punti con la Solierese.
La formazione gialloblù è scesa in campo all'«Allegretti» di San Damaso con l'obiettivo di assicurarsi la posta piena davanti a un rivale arcigno. Archiviato qualche minuto di studio, al 14' si è registrata la prima e forse principale chance del confronto: su una ripartenza Pecorari si è involato e in area, probabilmente in posizione di ultimo uomo, A. Righi lo ha atterrato. Rigore sacrosanto e «giallo» per il difensore: dal dischetto si è presentato Azzouzi, autore di un tiro angolato alla destra di Taglini che è stato capace di superarsi in tuffo, respingendo. Al 22' la seconda occasione per la Rosselli, con un'incursione solitaria di Pecorari che però ha mandato sopra la traversa. Proprio il numero 10 qualche minuto più tardi si è infortunato e ha dovuto lasciare il campo dopo aver sentito un dolore alla coscia.
Il Campagnola, attivo soprattutto sulla sinistra dove in un paio di circostanze ha sfondato nella prima mezz'ora, è andato per la prima volta concretamente al tiro al 37', con una sventola da lontano di Carsiviglia terminata alta; lo stesso attaccante al 44' ha replicato, con una staffilata che è sfilata a fil di palo. Per la formazione di casa è stato invece Prandi a provare un bel tiro al 43', parato dall'estremo difensore ospite.
La ripresa si è aperta ancora nel segno di Prandi, che di controbalzo dal limite dell'area ha spedito alto di poco, e dopo nemmeno un quarto d'ora gli ospiti sono rimasti in inferiorità numerica. Ad A. Righi infatti è stata inflitta la seconda ammonizione dall'arbitro parmigiano Maizzi per aver stoppato col braccio un pallone, chiudendo così sua la gara in anticipo. Avanti di un elemento, la Rosselli Mutina ha alzato il baricentro con l'obiettivo di conquistare il nono successo stagionale, ma vani sono stati i tentativi. Il più netto è stato quello sprecato da Azzouzi al 17' che, raccogliendo l'assist di Paradisi sceso sulla destra, ha visto la sua zampata a botta sicura respinta sulla linea da un difensore avversario. Lo stesso Paradisi al 26' si è prodotto in un blitz personale apprezzabile e tuttavia finalizzato col pallone finito alto.
Il Campagnola, che ha messo in campo una certa intensità fisica, tra il 26' e il 29' ha costruito due occasioni, prima con Bartoli di testa (fuori la sua incornata) e poi con una mezza girata di Addae che è stata intercettata da Brancolini. Gli ultimi minuti non sono stati sufficienti alla Rosselli Mutina per siglare il gol da tre punti e, in un finale di match piuttosto intenso (alla fine saranno 8 gli ammoniti oltre appunto a un espulso), Manno al 93' non è riuscito a trovare il tempo giusto per bucare Taglini.
Per la compagine modenese è dunque arrivato un punto a certificazione del primo pareggio stagionale. Domenica prossima, 30 ottobre, i ragazzi di mister Claudio Nannini saranno impegnati ancora in casa con un'avversaria reggiana, la Scandianese; prima tuttavia è in programma l'incontro di Coppa Italia col Monteombraro, in calendario mercoledì 26 nella prima giornata della seconda fase della competizione.
23 ottobre 2016

LA MUTINA SPORT ESPUGNA ANCHE LA UNION CARPI E AVVICINA LA VETTA

CABASSI UNION CARPI-MUTINA SPORT 0-1
Reti: 44' De Laurentiis

CABASSI UNION CARPI: Casadei, Piferi De Simoni, Montaggioli (80' Constabile), Zidouh, Redjeposki, Pizzetti (80' Galeone), Furin (70' Noto), Camastra, Freire, Conte (50' Cenci), Uva. A disp. Montanino, Ardimwich, Acciuffi. All. Salvato
MUTINA SPORT: Palladini, De Benedictis, Morselli, Sacchi, Gambarelli, Zanasi, Severi (64' Crisci), Cinquegrana (81' Cuoghi), De Laurentiis, Gheorghe (77' Fowe), Terranova. A disp. Messori, Prampolini, Cioffo, Jahollari. All. Ferrari
Arbitro: Barbolini di Modena
Note: ammonito Zidouh. Rigore sbagliato da Terranova al 35'

CARPI – E' una bella vittoria esterna quella conquistata dalla Mutina Sport che nell'ottava giornata del campionato di Terza categoria ha espugnato il campo della Cabassi Union Carpi, fanalino di coda della competizione. La giovane e talentuosa formazione gialloblù, seconda in classifica a un punto dal Baracca beach, resta una delle due imbattute del girone A.
La Mutina Sport ha affrontato l'incontro con l'obiettivo di vincerlo e nel primo tempo due occasioni importanti sono capitate sui piedi di Terranova, entrambe intorno alla mezz'ora. La prima è stata costruita su passaggio di De Laurentiis, col numero 11 che – giunto a tu per tu col portiere ospite – a calciato al volo mandando però fuori; la seconda ha visto la concessione di un calcio di rigore, da parte dell'arbitro Barbolini, per un tocco di mano in area di Zidouh. L'attaccante, andato appunto sul dischetto, si è tuttavia fatto intercettare il tiro da Casadei, perdendo la possibilità di firmare il tabellino.
Ma nonostante l'errore dagli undici metri, superato in fretta il momento di delusione per il vantaggio sfumato, gli ospiti sono stati capaci di andare a rete appena qualche minuto più tardi, a ridosso della pausa. Il centro è nato sull'asse Cinquegrana-De Laurentiis e in particolare il primo, giunto palla al piede sul centro-sinistra a una quindicina di metri dall'area rivale, ha innescato l'accorrente compagno alla sua sinistra; il filtrante ha messo la punta in condizione di presentarsi di fronte all'estremo difensore carpigiano e di bucarlo.
Nella ripresa la compagine modenese non è riuscita a chiudere la contesa, sebbene abbia avuto un paio di chances clamorose per il raddoppio. La prima, sviluppata con un contropiede sulla destra di Cuoghi e Terranova giunti ormai nel cuore dell'area della Union, è stata vanificata da un passaggio di troppo verso Crisci che si trovava in fuorigioco; la seconda è sorta sullo scambio tra Terranova e De Laurentiis con quest'ultimo che ha spedito il pallone tra le braccia di Casadei. Per quanto riguarda i padroni di casa, capaci di alzare il baricentro rispetto ai 45' iniziali, lo spunto più importante è quello nel quale è stato protagonista Cenci, autore di un bel tiro respinto da Palladini. Non abbastanza per raggiungere il pareggio, che pure è stato cercato con insistenza nei minuti conclusivi della partita; una gara che al triplice fischio conclusivo la Mutina Sport ha fatto sua. Domenica prossima, 30 novembre, la compagine gialloblù ospiterà il Sant'Anna sul terreno di Saliceta.