Archivio notizie (pagina 59)
28 settembre 2016

LA ROSSELLI MUTINA METTE LA QUINTA: SUPERATO ANCHE IL CASTELLARANO

ROSSELLI MUTINA-CASTELLARANO 3-2
Reti: 27' rig. Bernardo, 54' Lusvardi, 57' Pecorari, 67' Paradisi, 86' Di Lillo

ROSSELLI MUTINA: Brancolini, Ricaldone, Righi, Prandi, Girotti, Vignocchi (81' Ligabue), Modica, Lusvardi (66' Paradisi), Azzouzi, Pecorari (63' Asante), Guastalli. A disp. Benedetti, Bozzini, Vaccari, Manno. All. Nannini
CASTELLARANO: Leonardi, R. Paganelli (77' Zampineti), Seghedoni, T. Paganelli, Verdi, Occhi, Casini, Dilillo, Bernardo, Sana (80' Koduah), Corbelli (64' Cerchiari). A disp. Cottafavi, Massaro, Palermo, Pittalis. All. Vinceti
Arbitro: Biagini di Bologna (assistenti Del Vecchio e Cornaghi)
Note: spettatori 50 circa. Ammoniti Pecorari, Occhi, Bernardo, Corbelli

CASTELVETRO – La Rosselli Mutina mette la... quinta: supera anche il Castellarano nel recupero della seconda giornata del girone B del campionato di Promozione e rimane a punteggio pieno, imbattuta, a quota 15 in classifica. Con tre reti infatti i ragazzi di mister Claudio Nannini regolano la compagine reggiana, che pure aveva chiuso avanti il primo tempo.
La cronaca. A passare in vantaggio per primi sono gli ospiti, partiti forse con più grinta, grazie a un rigore generoso concesso dall'arbitro bolognese Biagini per un contrasto in area: al 27' dal dischetto si presenta Bernardo che insacca. Gli stessi reggiani potrebbero raddoppiare con Corbelli (colpo di testa) e Bernardo (fendente da appena dentro l'area) ma Brancolini dice no. Per la Rosselli, formalmente in casa anche se l'incontro viene disputato allo stadio di Castelvetro per questioni di illuminazione dell'impianto, l'unica azione degna di nota è un pregevole rasoterra di Pecorari che viene tuttavia stoppato.
Nella ripresa l'undici gialloblù cambia letteralmente marcia e nel giro di una manciata di minuti rovescia le sorti del match. Al 9' arriva il pareggio dopo una bella percussione sul centro-sinistra tra Pecorari e Guastalli; il numero 11, alto sulla sinistra, mette la palla rasoterra al centro dell'area e sulla sfera si avventa Azzouzi. Leonardi respinge, però nulla può fare sulla zampata di Lusvardi, alla prima gioia stagionale. Tre minuti si concretizza dopo il raddoppio: stavolta l'incursione è sulla destra, con Azzouzi protagonista e abile a crossare a mezz'altezza al centro dell'area dove trova il compagno di reparto Pecorari, che anticipa il difensore che lo marcava e al volo di piatto sigla il 2-1.
Ormai padrona del match, la formazione gialloblù firma il tris al 22' con Paradisi che corona un altro spunto sulle fasce, ancora sulla destra, ben ispirato da Prandi. E' il punto che certifica il successo, nonostante a 4' dal termine il Castellarano accorci le distanze con Di Lillo che trafigge Brancolini da quattro metri dopo un blitz insistito sulla sinistra di Bernardo. Giunta come detto alla quinta vittoria in altrettante gare, domenica 2 ottobre la Rosselli Mutina affronterà in casa a San Damaso il Formigine.
25 settembre 2016

TRIS DI SUCCESSI PER LA MUTINA SPORT: DUE RETI PER REGOLARE LA GINO NASI


MUTINA SPORT-GINO NASI 2-0
Reti: 16’ Cosmai, 93’ Crisci
MUTINA SPORT: Palladini, De Benedictis, Morselli (76’ Gambarelli), Sacchi (65’ Severi), Zanasi, Negro, Rossi (69’ Prampolini), Cioffo (85’ Cuoghi), Cosmai (79’ Borsari), Crisci, Fowe. A disp. Jahollari, Petani. All. Ferrari
GINO NASI: Bonucchi, Bracigliano, De Rosa (70’ Costantini), Righi (67’ Zanchetta), De Stefano, Bulgarelli, Sola, Roversi (83’ Montorsi), Fini (70’ Palmieri), Patti, Sieno (75’ Bigiani). A disp. Piccinini, Pesce. All. Piumi
Arbitro: Tenda di Modena
Note: ammoniti Patti, Sola, Morselli, Sacchi e Negro

MODENA – Più forte delle defezioni, la Mutina Sport gioca a tris con la Gino Nasi: nel derby cittadino è arrivato infatti il terzo successo in altrettante partite di campionato mentre la giovanissima formazione plasmata dal mister Marcello Ferrari sta assumendo una forma sempre più definita in questo torneo di Terza categoria.
Priva come detto di diversi titolari – in tutto sei erano le assenze – la Mutina Sport ha iniziato l’incontro col piglio di chi vuole vincerlo e sin dai secondi iniziali è arrivata davanti al portiere con i propri uomini: già al 1’ si è registrata la prima occasione, sprecata da Zanasi, bissata al 4’ da Cosmai. Proprio il numero 9 ha sbloccato il match al 16’, ispirato da Fowe sugli sviluppi di un calcio d’angolo, per l’1-0 che avrebbe potuto essere arrotondato al 25’ dallo stesso centravanti sempre a tu per tu con Bonucchi. Almeno tre le chiare occasioni da rete costruite da Palladini e compagni, che nei 45’ iniziali hanno letteralmente schiacciato i rivali.
L’incontro, che ha visto gli animi sul rettangolo di gioco surriscaldarsi in più di un’occasione mentre il livello di fallosità è rimasto abbastanza alto, si è equilibrato nella ripresa, quando la Nasi ha alzato il baricentro e ha sfiorato il pareggio in un paio di occasioni. In particolare sono stati centrati un palo (da Patti con una pregevole mezza rovesciata) e una traversa (da Roversi di testa). Sarebbe stata forse una punizione, per la Mutina Sport, per l’incapacità di chiudere l’incontro: un «peccato», per così dire, di inesperienza sul quale coach Ferrari sta lavorando senza lesinare alcune strigliate per i suoi.
La spinta offensiva degli ospiti si è smorzata intorno alla mezz’ora e la Mutina Sport si è riaffacciata nell’area avversaria, in particolare con Borsari che dopo uno scambio con Fowe si è presentato davanti al portiere avversario calciando a botta sicura di sinistro. Il suo tentativo avrebbe meritato miglior sorte, ma il blitz che avrebbe chiuso la gara è stato soltanto rimandato: nel recupero è salito infatti in cattedra Crisci che, leggermente spostato verso sinistra appena fuori dall’area di rigore, al 93’ ha lasciato partire una straordinaria parabola che si è insaccata nell’angolino. Tiro imprendibile, il suo, e applausi dalla tribuna per la marcatura. E per la terza vittoria di fila: domenica prossima, il 2 ottobre, a Limidi i gialloblù cercheranno di ingranare la… quarta.
25 settembre 2016

SCONFITTA PER GLI JUNIORES DELLA ROSSELLI MUTINA, A SEGNO PAGLIANI

CASTELLARANO-ROSSELLI MUTINA 5-1
Reti: rig. Cotella, aut. Fazio, Mucci, Maffei, Faraldo, Pagliani

CASTELLARANO: Palandri, Mammi, Malagoli (Luppino), Pina, Perni, Cotella, Maffei, Sana (Baldelli), Goldoni (Coriani), Mucci (Faraldo), Bonvicini (Debbia). A disp. Bergomi. All. Lanzafame
ROSSELLI MUTINA: Argilli, Baroni (D. Benedetti), De Benedictis (Barbieri), Razzoli, Fazio, Pedrazzi, Perretti, Bozzini (Maugeri), Pagliani (Cosmai), Vaccari (Papi), Nicioli. A disp. Pepi, Granata. All. Benedetti
Arbitro: Borghi di Modena
Note: espulso Cosmai

CASTELLARANO – Arriva la prima sconfitta stagionale per gli Juniores regionali della Rosselli Mutina e purtroppo è una di quelle che fa male. Dopo due pareggi positivi nelle gare iniziali del campionato, infatti, sabato 24 settembre a Castellarano i ragazzi di mister Benedetti hanno avuto una giornata-no contro i locali reggiani, subendo 5 reti che hanno reso impossibile una rimonta. Il gol della bandiera, per i gialloblù, è stato firmato da Pagliani. Sabato 1 ottobre la Rosselli Mutina ospiterà la Casalgrandese.