Archivio notizie (pagina 73)
18 giugno 2016

ROSSELLI MUTINA: CONFERMATO GUILOUZI

Ahmed Guilouzi sarà un giocatore della Rosselli Mutina anche nella prossima stagione. E’ stata raggiunta l’intesa col forte centrocampista arrivato l’anno scorso nella formazione gialloblù: a seguito della conferma l’italo-tunisino Guilouzi, 26 anni e diverse esperienze tra i professionisti, potrà rappresentare un elemento fondamentale nella rosa messa a disposizione del mister Claudio Nannini nell’ottica del campionato di Promozione da affrontare con rinnovate ambizioni.
17 giugno 2016

ROSSELLI MUTINA: IN ATTACCO ARRIVA PECORARI

Un altro grande colpo in attacco per la Rosselli Mutina. Nelle scorse ore è stato raggiunto infatti l’accordo con Federico Pecorari, punta che nell’ultima stagione ha militato nel San Felice.
I vertici societari e il direttore sportivo Bob Fantazzi si sono assicurati le prestazioni del forte attaccante nell’ottica di rinforzamento della rosa che sarà messa a disposizione dell’allenatore Claudio Nannini. Quello di Pecorari, classe 1983, è un nome noto nel panorama dilettantistico regionale: il calciatore a lungo ha giocato in squadre di livello di serie D e di Eccellenza; e proprio in Eccellenza si è distinto nello scorso torneo, segnando sei reti con la maglia del San Felice. In precedenza era stato protagonista, nella sua carriera, anche con Virtus Castelfranco, Bagnolese, Correggese e Axys Valsa.
Insomma Pecorari potrà rappresentare un valore aggiunto per la categoria aumentando lo spessore del reparto offensivo della Rosselli Mutina che potrà contare anche sul nuovo centravanti Yassine Azzouzi, oltre alla conferma di Filippo Manno.
15 giugno 2016

ROSSELLI MUTINA E WORLD CHILD INSIEME PER FORMARE I CALCIATORI E GLI UOMINI DI DOMANI: PARTE LA COLLABORAZIONE TRA LE DUE REALTA’ SPORTIVE


MODENA – Collaborare per condividere risorse umane, finanziarie e competenze con l’obiettivo di costruire insieme i calciatori e gli uomini di domani. E’ una speciale partnership quella siglata dalla Rosselli Mutina e dalla World Child che hanno gettato le basi per un percorso comune che a Modena rappresenta un’innovazione e un’offerta sportiva di qualità.
Nei giorni scorsi è stato formalizzato un accordo pluriennale tra le due associazioni che fanno base nel quartiere San Faustino, a poche centinaia di metri l’una dall’altra: la Rosselli Mutina nella sede di viale Amendola; la World Child alla Polisportiva San Faustino, della quale ha in gestione il settore calcio, in via Piero della Francesca. L’intesa consiste in un reciproco affiancamento delle rispettive attività sportive e sociali, che restano immutate: la World Child continuerà a lavorare con la scuola calcio arrivando fino alla categoria degli Esordienti (bambini di 11-12 di età); mentre la Rosselli Mutina proseguirà col settore giovanile e con la prima squadra che attualmente milita nel campionato di Promozione. Cosa cambia, dunque?
Il rapporto tra le due importanti realtà cittadine consisterà da parte della World Child nell’impegno a indirizzare i giovani calciatori formati all’interno delle proprie squadre, e una volta concluso il periodo degli Esordienti, alla Rosselli Mutina che li potrà inserire nelle proprie formazioni dei Giovanissimi (ragazzini di 13-14 anni). Allo stesso tempo per quanto riguarda la Rosselli Mutina è stata garantita la volontà di non fare concorrenza alla realtà amica e dunque non sarà attivata una scuola calcio: gli eventuali contatti per i nuovi tesseramenti saranno inoltrati proprio alla World Child. E appunto il vivaio gialloblù inizierà formalmente con i Giovanissimi.
Insomma le due società sono pronte a lavorare in parallelo, mantenendo la propria autonomia e concentrandosi ciascuna sugli obiettivi che caratterizzano l’attività quotidiana. E’ evidente che il passaggio dei bambini dalla World Child alla Rosselli Mutina consentirà di dare continuità al lavoro sugli stessi piccoli atleti e in questo contesto sono allo studio e saranno applicate logiche sull’ottimizzazione delle strutture che ospitano gli allenamenti e le partite, oltre a prevedere una razionalizzazione delle risorse umane e finanziarie.
Il rapporto prenderà il via a partire dal prossimo campionato: per la stagione 2016-2017, per esigenze logistiche, entrambe le compagini annovereranno una formazione di Esordienti 2004 mentre dal torneo 2017-2018 la partnership andrà a regime e la Rosselli Mutina “dismetterà” gli Esordienti che viceversa, come detto, continueranno a essere attivi nella World Child consistendo nell’epilogo del lavoro sui bambini provenienti non solo dal quartiere di San Faustino bensì dall’intera città di Modena e dal circondario.
Il presidente della Rosselli Mutina, Franco Cosmai, commenta così l’operazione: «La collaborazione rappresenta un ulteriore momento di crescita nel percorso della nostra società. Siamo sempre più concentrati sullo sviluppo del settore giovanile e sulla formazione e creazione dei giovani atleti anche in funzione della prima squadra, auspicando che un numero sempre maggiore di ragazzi possa percorrere l’intero vivaio approdando tra i “grandi” grazie pure al servizio di qualità che stiamo predisponendo».
Il responsabile della scuola calcio della World Child, Pasquale Ruopolo, aggiunge che «la collaborazione con la società Rosselli Mutina permetterà di dare continuità e qualità al percorso tecnico-educativo iniziato con i bambini, creando i presupposti per una maggiore specializzazione da parte nostra nella fascia di età 0-12. Senza dimenticare che, in un contesto economico non sempre facile, le collaborazioni tra le società possono diventare strategiche».

Informazioni e contatti. Rosselli Mutina: telefono 059-342727, sito web www.rossellimutina.it, e-mail info@rossellimutina.it
World Child: telefono 059-4558921, sito web www.worldchild.it, e-mail info@worldchild.it

Nella foto: da sinistra il presidente della Rosselli Mutina Franco Cosmai, il responsabile del settore giovanile del club Vittorio Cattani e la figura di riferimento della società Gian Lauro Morselli; il responsabile della scuola calcio di World Child Pasquale Ruopolo e l'allenatore Alessandro Casarano