Archivio notizie (pagina 75)
11 giugno 2016

LA ROSSELLI MUTINA TORNA A MODENA: LA PROSSIMA STAGIONE GIOCHERA' SUL CAMPO DI SAN DAMASO

La società l'aveva annunciato e la parola è stata mantenuta: si torna a giocare a Modena. La prima squadra della Rosselli Mutina disputerà le gare interne della prossima stagione al campo di San Damaso, lasciando lo stadio «Cremonini» di San Cesario che aveva ospitato i match casalinghi dell'ultimo torneo di Promozione.
L'intesa col Comune di Modena, titolare dell'ampia struttura di via Scartazzetta, è stata raggiunta nel week end e prende spunto dalla volontà del club di viale Amendola di rientrare nel capoluogo, da dove appunto il sodalizio gialloblù proviene e dove è da sempre di «casa», lasciando la località della provincia che pure aveva accolto benissimo i nostri colori. Alla luce dell'impossibilità di giocare nello storico impianto «Casini», non regolamentare per la categoria, di concerto con l'assessorato allo Sport sono state valutate diverse opzioni fino alla scelta finale del terreno di gioco della Polivalente dell'omonima frazione, uno dei più attrezzati e meglio curati della città.
Così da settembre la Rosselli Mutina sarà di scena a San Damaso per gli incontri domestici del nuovo campionato di Promozione, seguita come sempre dai tifosi che troveranno spazio nell'accogliente tribuna, mentre gli allenamenti della rosa allenata da Claudio Nannini continueranno ad avere luogo in viale Amendola 370 al «Casini» e all'adiacente sintetico intitolato a Guido Soncini.
10 giugno 2016

VITTORIO CATTANI E’ IL NUOVO RESPONSABILE DEL SETTORE GIOVANILE DELLA ROSSELLI MUTINA


E’ Vittorio Cattani il nuovo responsabile del settore giovanile della Rosselli Mutina. Prosegue l’azione di ampliamento e rafforzamento dell’organigramma societario del club di viale Amendola e a questo proposito nelle scorse settimane è stata raggiunta l’intesa col noto dirigente sportivo. A Cattani sarà affidato il compito di sovrintendere alla struttura e alle squadre vivaio gialloblù che nell’ultima stagione hanno dato numerose soddisfazioni, come le vittorie dei campionati provinciali Allievi e Giovanissimi oltre alla conquista del Torneo Sassi.
Vittorio Cattani, 64 anni, è una personalità di spicco nel panorama sportivo regionale e non solo: nel corso della sua carriera ha collaborato con diverse compagini professionistiche e uno degli ultimi incarichi lo ha visto operare nel consiglio di amministrazione del Modena Fc. Al già ricco curriculum, che comprende anche la lunga esperienza nel Real Sassuolo, si aggiunge dunque ora l’importante ruolo nella Rosselli Mutina a capo del settore giovanile che sotto la sua guida non potrà che crescere ancora in termini di risultati e, soprattutto, dello sviluppo dei calciatori di domani.
8 giugno 2016

MALAVOLTA, PINI E MADRIGHELLI ENTRANO NELL’AREA TECNICA DELLA ROSSELLI MUTINA

Tre rinforzi di «peso» per l’area tecnica e non solo: la Rosselli Mutina ha raggiunto l’accordo con Giorgio Malavolta, Paolo Pini e Carlo Madrighelli. Si tratta di nomi di spicco nel panorama dilettantistico regionale e in qualità di team manager, allenatore in seconda e preparatore dei portieri saranno i nuovi punti di forza dell’organigramma e dello staff della società di viale Amendola. I gialloblù, con la guida del tecnico Claudio Nannini, dopo l’estate affronteranno il campionato di Promozione con rinnovate ambizioni.
Giorgio Malavolta, 36 anni, arriva dalla Solierese. «Dopo quell’esperienza – spiega – la Rosselli Mutina è la società che mi ha voluto di più e questo fattore mi ha caricato molto, mi è stato dimostrato di voler puntare sulla mia figura. L’anno scorso ho lavorato come direttore sportivo, ora sarò il team manager ma non solo. Una specie di direttore dell’area tecnica, come avviene nelle squadre professionistiche. Sarò una sorta di collante tra i vertici societari e il ds Bob Fantazzi e la rosa. Posso garantire che ai ragazzi, che in buona parte conosco, darò vicinanza e supporto».
Anche Paolo Pini, 54 anni, approda a Modena da Soliera e si dice «sicuramente motivato da questa avventura che si appresta a iniziare. Col mister Nannini abbiamo lavorato tre anni insieme, lui come allenatore e io come vice, e questo schema verrà riproposto con rinnovato entusiasmo. E’ stato un triennio positivo, senza problemi, e immagino che nella società di viale Amendola sarà lo stesso. Intanto abbiamo il vantaggio di aver allenato con diversi atleti dell’attuale rosa della Rosselli Mutina, questa circostanza permette di non partire da zero sia per le metodologie che proporremo sia per la conoscenza degli atleti».
Carlo Madrighelli, 52 anni, ha lavorato con i nuovi colleghi che ritroverà in gialloblù: «Insieme abbiamo fatto bene – commenta – e non vedo perché nella Rosselli non debba accadere di nuovo. Io sono di Modena ma non sono mai stato in questa squadra, è una prima volta, e cercherò di riproporre la filosofia secondo la quale si deve lavorare in maniera seria cercando di divertirsi. Questo per riuscire al meglio e per mantenere la voglia di crescere comune. Il mio ruolo è quello di preparatore dei portieri, un compito che porta a insegnare come pure a imparare, dai giovani agli elementi più navigati».