Archivio notizie (pagina 82)
1 maggio 2016

LA MUTINA SPORT CHIUDE IN BELLEZZA A CITTANOVA CON UN POKER ESTERNO CHE VALE IL SESTO POSTO



CITTANOVA-MUTINA SPORT 2-4
Reti: 3’ Rossi, 17’ Lami, 58’ aut. Cornia, 71’ Corradi, 81’ Severi, 88’ rig. Jahollari
CITTANOVA: D’Amelio (45’ Cornia), O. Cisse, Di Campi, Cuoghi (45’ Tamagnini), Santini, M. Cisse, Rami (66’ Corradi) Cavoli (68’ Rossi),Vaccari (73’ Riccioli), Lami, Zanoli. A disp. Barbieri. All. Fini
MUTINA: Giuntoli, Cuoghi, Negro, Gambarelli, Cioffo, De Benedictis, Sacchi, Cinquegrana (44’ Gheorghe, 53’ Severi), Rossi, Jahollari, Petani (68’ Morselli). A disp. Prampolini. All. Ferrari
Arbitro: Kamto di Modena
Note: ammoniti Cavoli, Rami, Zanoli, De Benedictis e Negro

MODENA – Chiude in bellezza la Mutina Sport il campionato d’esordio in Terza categoria. I ragazzi di Ferrari hanno infatti espugnato il campo della Polisportiva Cittanova con un poker esterno.
La gara, che poco aveva da dire sul fronte della classifica dal momento che entrambi gli schieramenti erano esclusi da possibili approdi in coppa, ha visto uno spettacolo esaltante sul terreno di gioco coronato da ben sei reti e da un continuo capovolgimento di fronte. Per due volte sono andati in vantaggio i giovanissimi gialloblù, prima con Rossi all’inizio del primo temo e poi con una autorete al 13’ della ripresa, e in entrambe le circostanze sono stati rimontati. Il colpo di coda finale ha però garantito il successo: a segno sono andati Severi, tra i migliori di questa stagione, e Jahollari che ha festeggiato con un rigore a 2’ dal termine che ha certificato il successo.
Per la Mutina Sport, composta da una rosa perlopiù di ventenni come detto al debutto tra i “grandi”, questi tre punti finali permettono di consolidare il sesto posto in classifica. Un buon risultato per una compagine che a lungo ha insediato le prime della classe: capitan Cacciari e compagni meritano senz’altro un plauso e le fondamenta per un futuro ancora più roseo, assicurano gli addetti ai lavori, sono state gettate.
30 aprile 2016

GLI ALLIEVI DELLA ROSSELLI MUTINA CONQUISTANO LA SEMIFINALE: FOLGORE MIRANDOLA SUPERATA 2-0


MODENA - Due reti per superare in scioltezza l'ostacolo Folgore Mirandola e approdare alle semifinali del campionato provinciale. Gli Allievi della Rosselli Mutina allenati da Christian Villani saltano senza troppa difficoltà il primo ostacolo della fase a eliminazione diretta e conquistano la final four.
La gara, disputata oggi pomeriggio al “Casini” di viame Amendola, vede le due formazioni partire un po' contratte, consapevoli dell'importanza della posta in ballo. I primi a farsi notare avanti sono gli ospiti, con un paio di calci piazzati ben intercettati da Argilli. La replica locale arriva al 20', quando Razzoli prende palla e serve Fontana che si gira e tira: il portiere ribatte in angolo. E' il preludio alla rete del 23' quando Razzoli stoppa di petto a centrocampo, serve a destra Maugeri che in corsa serve allunga per Picone lanciato sulla fascia: cross al centro e palla a capitan Razzoli che dal limite dell'area insacca. E' l'1-0. Il vantaggio non arresta i gialloblù che dopo appena 8' raddoppiano: angolo di Razzoli, ancora lui, l'estremo difensore mirandolese sbaglia l'uscita e Fontana non si fa pregare per infilare il 2-0. Un gol che certifica la supremazia territoriale dei padroni di casa.
La ripresa si apre col possibile 3-0 di Papi, autore di una girata vincente però annullata dall'arbitro in maniera dubbia, e col blitz al 12' sulla fascia sinistra. Su questo lato si sviluppa un'altra percussione bloccata solo da un fuorigioco fischiato a Papace; mentre Granata è l'autore dell'ultima conclusione di rilievo. La contesa si chiude dunque con una bella e meritata vittoria per la Rosselli Mutina, un successo nel quale si sono messi in mostra il roccioso Messori in difesa, Granata a centrocampo Granata e Papace in attacco. Ora i giovani di Villani sfideranno l'United Carpi in semifinale; Fiorano e Pieve si affronteranno invece nell'altro match.

Ecco a formazione della Rosselli Mutina che oggi ha superato la Folgore Mirandola: Argilli, Abboretti (50' Della Casa), De Benedictis (50' Messora), Messori, Benedetti, Granata (70' Missiroli), Picone (41' Emoro), Maugeri, Papi, Razzoli (70' Sala), Fontana (50' Papace). A disp. Pepi. All. Villani
24 aprile 2016

ROSSELLI MUTINA: COL CAMPAGNOLA DOPPIETTA DI GUILOUZI PER UN PAREGGIO CHE VALE LA SALVEZZA DIRETTA



ROSSELLI MUTINA-CAMPAGNOLA 2-2
Reti: 32’ e 43’ Guilouzi, 45’ rig. Rossetti, 70’ A. Righi

ROSSELLI MUTINA: Castagnetti, Sghedoni, Ligabue, E. Montorsi, Lanzellotto, G. Righi (77’ Reggiani), Pattacini, M. Montorsi (I), Manno (74’ Maggiora), Guilouzi, M. Montorsi (II). A disp. Federici, Guastalli, Shanableh, Castropignano. All. Zanasi
CAMPAGNOLA: Santini, Semellini, Pastorelli, A. Righi, Bruini, Toscano (81’ Marani), Amadei (46’ Carsiviglia), D. Benassi, Gargano (65’ Esposito), Rossetti, Mariotti. A disp. F. Benassi, Pinelli, Parenti, Benzi. All. Reggiani
Arbitro: Tamarri di Bologna (assistenti Forese e Tozzi di Imola)
Note: ammoniti M. Montorsi (I), Bruini, Toscano. Espulso al 44’ M. Montorsi (I)

SAN CESARIO – Due centri sull’asse Guilouzi-Montorsi per restare in Promozione. La Rosselli Mutina ha conquistato col Campagnola il punto necessario per garantirsi la salvezza nella 33esima e penultima giornata del girone B.
L’incontro ha visto i ragazzi di Zanasi partire all’attacco col classico schema di tre offensivi a sostegno dell’unica punta Manno. E proprio sui piedi del centravanti è capitata una buona occasione al 24’ ma, lanciato in profondità, ha incrociato debolmente col destro. Prima, al 10’, era stato Pattacini a mirare la porta avversaria, mandando fuori. La rete che ha sbloccato il risultato è arrivata al 32’: Matteo Montorsi (l’attaccante) si è lanciato in una serpentina a metà campo che lo ha portato a dribblare due avversari prima di venire atterrato ai 25 metri. Del calcio di punizione si è incaricato Guilouzi che, dal centro-destra, ha sorpreso Santini che ha respinto sul palo la palla poi carambolata nel sacco. Aggressiva soprattutto sulla sinistra con continue incursioni, dall’altra fascia al 43’ è arrivato il raddoppio della formazione di casa: sempre su spunto di Montorsi, autore di un cross morbido raccolto a centro area da Guilouzi che, di testa, ha mandato la sfera sul lato opposto rispetto al portiere. Una «girata» bella e imprendibile che è valsa il 2-0. Ma che non è bastata a mettere in ghiaccio il match.
Perché a pochi secondi dalla pausa all’altro Matteo Montorsi (il difensore) è stato fischiato un fallo di mani in area più che dubbio. La girata di un attaccante reggiano spalle alla porta è finita sul suo braccio distante meno di un metro: involontario il tocco, però l’arbitro bolognese Tamarri ha decretato il rigore e la conseguente espulsione del numero 8 (che 10’ prima era stato ammonito per un intervento su Rossetti). Dal dischetto si è presentato lo stesso Rossetti che ha siglato il 2-1.
Ridotta in 10, nella ripresa la Rosselli Mutina ha abbassato leggermente il baricentro consentendo al Campagnola di avanzare. E proprio in un blitz centrale Rossetti, sempre lui, ha cercato di approfittare di un pallone sul quale si stava lanciando Castagnetti, che ci ha poi messo una pezza prima dell’intervento di un altro attaccante ospite in fuorigioco. Il 2-2 non si è tuttavia fatto attendere perché, dopo un tentativo da fuori di Gargano al 9’, a metà della frazione Righi è svettato su tre difensori e ha mandato a segno un traversone dalla sinistra. Il pari ha smorzato i toni e ha accontentato entrambe le squadre: i gialloblù, che con un punto si sarebbero salvati, e il Campagnola che era già certo della permanenza in Promozione. E infatti fino al fischio finale l’unica emozione è stata la chance per Manno che, su suggerimento in verticale, si è presentato a tu per tu con Santini fallendo la zampata finale. Il match si è dunque chiuso sul 2-2: abbastanza per la Rosselli Mutina per evitare i play-out. Domenica 1 maggio, nell’ultima di campionato, la trasferta di Fabbrico varrà soltanto per le statistiche.