Archivio notizie (pagina 84)
17 aprile 2016

LA ROSSELLI MUTINA PAREGGIA A SCANDIANO: SALVEZZA A UN PASSO



SCANDIANESE-ROSSELLI MUTINA 1-1
Reti: 10' Campani, 42' Manno

SCANDIANESE: T. Ferrari, Battini, Duci, Giardina, Notari (1' st Incerti), P. Ferrari, M. Ferrari (38' st Gibellini), Fusco, Campani, Montorsi (6' st Tagliani), Bottazzi. A disp. Saetti, Canovi, Tognoli, Amadori. All. Bonini
ROSSELLI MUTINA: Castagnetti, Paradisi (25' st Maggiora), Ligabue (30' st Reggiani), E. Montorsi, Lanzellotto, Righi, Pattacini, M. Montorsi, Manno, Bonfanti (40' pt Guilozi), M. Montorsi. A disp. Federici, Castropignano, Baroni, Rizzuto. All. Zanasi
Arbitro: Sangiorgi di Imola (assistenti Marcoppido e Salvo di Bologna)
Note: ammoniti Lanzellotto e Righi

SCANDIANO – La Rosselli Mutina pareggia a Scandiano, dopo il successo per 2-0 all'andata, e ora la salvezza è a un passo. Questo l'epilogo della 15esima giornata di ritorno del girone B di Promozione.
In campo, dopo la fase iniziale di studio, i padroni di casa passano per primi in vantaggio: è il 10' quando Bottazzi, in incursione sulla sinistra, crossa al centro per Campani che sfiora di testa. La sua «spizzata» manda la palla nell'angolo opposto rispetto a quello coperto da Castagnetti che nulla può fare. Realizzato l'1-0, i locali potrebbero raddoppiare all'esito di un triangolo tra Montorsi e Bottazzi ma quest'ultimo manda alto in diagonale; lo stesso Bottazzi, al 35', viene fermato da un difensore della Rosselli dopo essersi avventato sulla respinta di piede di Castagnetti su un tiro di Ferrari che aveva finalizzato il contropiede di Montorsi. Perso Bonfanti per infortunio, sostituito da Guilouzi, la formazione modenese alza la testa e inizia a contrastare efficacemente i reggiani arrivando presto al pareggio con Manno. Il centravanti infatti è bravo a sfruttare la manovra imbastita sulla destra da Matteo Montorsi e proseguita con un cambio di fronte da Pattacini; la sfera, appoggiato allo stesso numero 9 nell'area piccola, viene protetta con maestria e insaccata in rete per l'1-1 con una mezza girata.
Nella ripresa i locali cercano il raddoppio e in campo è battaglia; l'occasione più netta è della Scandianese che, sugli sviluppi di un corner, centra la traversa con una incornata di Campani sulla quale è decisivo Castagnetti. Sarà una delle pochissime chances della frazione, in verità, con la Rosselli Mutina che gradualmente alza il baricentro e aumenta la supremazia territoriale certificando la divisione della posta in palio: lo score non cambierà più, consentendo di chiudere il match sul pareggio, e in effetti questo risultato è apparso in buona sostanza meritato per quel che si è visto sul terreno di gioco. E la salvezza adesso per i ragazzi di Zanasi è davvero vicinissima.
Domenica prossima per i gialloblù sfida interna col il Campagnola: all'andata i reggiani si imposero 2-0.


17 aprile 2016

LA MUTINA SPORT ESPUGNA CARPINE IN RIMONTA: SECONDO SUCCESSO DI FILA, DECIDE ANCORA CINQUEGRANA



CARPINE- MUTINA SPORT 2-3
Reti: 20’ Gheorghe, 47’ Mattioli, 49’ Culzoni, 65’ rig. Cosmai, 81’ Cinquegrana

CARPINE: Viganò, Zanni, Carbone, Breveglieri, Sgarbi, Artoni, Mattioli (81’ Tesei), Zanardi, Culzoni, T. Storchi, Mazzone (74’ M. Storchi). A disp. Rossi, Barchiesi, Carnevali, Oussidi, Allegretti. All. Caracciolo
MUTINA SPORT: Giuntoli, Severi, Negro, Prampolini (66’ Cuoghi), Gheorghe (81’ Cioffo), Morselli, Sacchi, Cinquegrana, Crisci (81’ Rossi), Cosmai, De Benedictis (73’ S. Ferrari). A disp. Jahollari, Fowe, Gambarelli. All. Spaggiari (squalificato M. Ferrari)
Arbitro: Lugli di Modena
Note: ammoniti Giuntoli, Breveglieri e Culzoni

CARPI – Tre reti a domicilio e una vittoria che permette di bissare il successo di domenica scorsa. La Mutina Sport espugna il campo della Carpine, che all'andata si impose a Modena e con la quale sono così «pareggiati i conti», nella 13esima giornata di ritorno del girone B di Terza categoria.
La parte iniziale del match è di marca carpigiana con gli uomini di Caracciolo che spingono e centrano un palo con Zanardi. A passare in vantaggio è però la Mutina Sport con Gheorghe che va a dama finalizzando un taglio in profondità che consente di superare Viganò. La Carpine tuttavia non ci sta, nella ripresa esce dagli spogliatoi con un piglio diverso e nel giro di un paio di minuti segna altrettanti reti: a firmarle sono il capitano Mattioli e Culzoni, autore di pallonetto che strappa gli applausi del pubblico. Ribaltato il risultato, il sodalizio carpigiano subisce la risalita dell'undici di Ferrari – squalificato e sostituito in panchina da Spaggiari – che alza il baricentro e riesce a pareggiare su rigore. La sigla del 2-2 dal dischetto è di Cosmai, ma un punto non basta ai gialloblù. E come sette giorni fa col Baracca Beach è decisivo Cinquegrana: a 9' dal termine l'esterno mette la zampata su una mischia in area e realizza il gol che vale tre punti.
Domenica prossima a Modena è in programma la sfida casalinga col Gaggio: all'andata terminò 2-2.
16 aprile 2016

ROSSELLI MUTINA: GLI JUNIORES REGIONALI SUPERANO ANCHE IL PROGRESSO NELLA FASE FINALE, DECISIVO CASTAGNETTI AI RIGORI



PROGRESSO-ROSSELLI MUTINA 3-5 dcr (2-2 al 90')
Reti: 2' Pedrazzi, 20' Neri, 35' Mazzanti, 84' Nadalini

PROGRESSO: Tomesani, Levoni, Vannini, Mziria, Neri, Bonora, Tondi, Osawaru, Teglia, Ventura, Barranca. A disp. Cassani, Gamberini, Muratori, Nadalini, Stefanelli, Violati, Boninsegna. All. Melotti
ROSSELLI MUTINA: Castagnetti, Baroni, Pedrazzi, Montorsi, Fazio, Shanableh, Casari, Rizzuto, Mazzanti, Bozzini, Priori. A disp. Rinaldi, Baraldi, Scaramelli, Fontanesi, Perretti, Cosmai, Castropignano. All. Benedetti
Arbitro: Calzone di Ravenna

BOLOGNA – Undici metri di gioia e un passo avanti verso la qualificazione. Gli Juniores regionali della Rosselli Mutina colgono un altro importante risultato in trasferta, imponendosi ai rigori con i campioni in carica del Progresso dopo aver guidato a lungo l'incontro, e volano in testa alla classifica del girone 4 nella fase finale che segue la stagione regolare.
Dopo la sfida di Imola, che aveva visto un successo in rimonta, sabato 16 i ragazzi di Stefano Benedetti tornano nel Bolognese per affrontare il Progresso. Il viatico non è dei migliori: in settimana gli infortuni fermano bomber Lusvardi e capitan Vaccari e nel riscaldamento si infortuna Rinaldi. Insomma la fortuna non veste gialloblù ma non basta certo questo a frenare i modenesi: l'inizio è aggressivo e dopo appena 2' un bel fraseggio a centrocampo smarca Pedrazzi e lo porta davanti al portiere felsineo. Il diagonale rasoterra è vincente, 0-1. Subìto il gol a freddo, il Progresso risponde con una serie di lanci lunghi ben intercettati dalla difesa modenese che, per contro, dà il via a un paio di bei contropiede sui quali Tomesani è attento. I contenuti tecnici non mancano in entrambi gli schieramenti.
Registrato un altro infortunio al 15', quello di Fazio costretto a lasciare campo a Castropignano che si rivelerà vivace, la Rosselli incassa il pareggio proprio mentre un altro effettivo – Baroni – è momentaneamente out dal terreno di gioco per una botta: su calcio d'angolo Neri insacca imparabilmente. E' l'1-1 e, ristabilita la parità, la formazione ospite riprende a macinare gioco e a 10' dal termine passa di nuovo in vantaggio grazie a uno spunto di Rizzuto, uno dei più temuti dal centrocampo rosa-azzurro. L'ex Sassuolo innesca infatti Mazzanti che, rapace in area come al solito, non sbaglia la chance dell'1-2. Archiviato il primo tempo, nella ripresa il Progresso tenta di alzare il baricentro; tuttavia il muro difensivo gialloblù e un ottimo Castagnetti arginano le sortite dell'undici di Melotti. E' necessario un altro corner ai bolognesi per raggiungere il pareggio: Nadalini svetta su tutti e sigla il 2-2 quando ormai il colpaccio esterno era nell'aria.
Il pari al 90' manda così le squadre ai rigori: per la Rosselli a segno vanno Mazzanti, il «muro» Shanableh e il «freddo» Scaramelli ma soprattutto è decisivo Castagnetti che respinge i tentativi di Ventura, Vannini e Boninsegna. Una prova da gigante, quella del numero uno, che consente di chiudere sul 5-3. E che permette alla truppa di Benedetti di guidare la classifica del girone a quota 4 punti, appaiati proprio al Progresso ma col vantaggio dei penalty a proprio favore. Sabato 23 è in programma il terzo e ultimo confronto di questa fase eliminatoria all'italiana: a Modena arriverà il Vallesavio e un successo potrebbe garantire l'accesso alla fase conclusiva della manifestazione.