Archivio notizie (pagina 88)

20 marzo 2016

LA ROSSELLI MUTINA DECIMATA DA INFORTUNI E SQUALIFICHE CADE CON LA PIEVE




LA PIEVE NONANTOLA-ROSSELLI MUTINA 3-0
Reti: 28' Azzouzi, 51' e 58' Pavarotti

LA PIEVE NONANTOLA: Benedetti, Romagnoli, Sabatino, Boschetto (64' Lo Prete), Bellentani, Pecorari, Pavarotti, Rossi, Azzouzi (74' Pulga), Di Bona (59' Gozzi), Pecora. A disp. Leonardi, Boni, Pacifico, Melis. All. Lodi
ROSSELLI MUTINA: Federici, Paradisi, Ligabue, M. Montorsi I, Sghedoni, Reggiani, Pattacini (70' Rizzuto), Maggiora (87' Vaccari), Manno, Bonfanti, M. Montorsi II. A disp. Castagnetti, L. Montorsi, Fazio, Oliviero, Bozzini. All. Zanasi
Arbitro: Caminati di Forlì (Scognamiglio di Reggio Emilia e Tempesta di Bologna)
Note: ammoniti Manno, M. Montorsi I, Paradisi. Espulso all'89' M. Montorsi I
NONANTOLA – Un gol forse viziato da fuorigioco e due contropiede. La Rosselli Mutina è caduta a Nonantola contro La Pieve in una gara che almeno nel primo tempo è stata più equilibrata di quanto suggerisca il punteggio finale.

Priva di almeno 4 titolari, decimata tra squalifiche e infortuni, la formazione di Zanasi ha affrontato l'incontro col solito piglio: quello arrivare in area avversaria costruendo gioco. E proprio da una bella verticalizzazione di Matteo Montorsi, all'8', i modenesi avrebbero potuto passare in vantaggio: Manno però ha calciato centralmente in quella che è stata la principale occasione dell'intero match. Ma brividi, per i locali, sono arrivati anche al 18' e al 24' quando due discese sulle fasce, di Pattacini a sinistra prima e di Paradisi a destra poi, si sono concluse con altrettanti cross rasoterra bloccati da Benedetti in uscita. Col passare dei minuti La Pieve ha preso coraggio e, dopo un tiro da lontano di Pecora al 21' e una semi-rovesciata di Azzouzi respinta da un difensore, è arrivato il gol sblocca-risultato. Sugli sviluppi di una punizione calciata dalla sinistra da Di Bona si è avventato infatti lo stesso centravanti che, in posizione dubbia, ha incornato mandando la palla nel sacco. La rete non ha demoralizzato la Rosselli, tuttavia, che si è fatta vedere al 31' con una sberla da fuori di Maggiora – stoppata dal portiere in mezzo alla porta – e al 36' con una incursione a destra di Bonfanti conclusa con un tiro a giro finito alto.
Dopo i 45' iniziali il pareggio sarebbe stato un epilogo giusto, ma l'incontro ha cambiato volto nei primi dieci minuti della ripresa. Per due volte i gialloblù si sono trovati scoperti, permettendo ai nonantolani di avviare azioni di contropiede, e per due volte Pavarotti ha infilato Federici in maniera imparabile. Da manuale soprattutto la prima ripartenza, con Azzouzi che ha percorso palla al piede 50 metri, mentre nella seconda circostanza La Pieve ha addirittura ribaltato l'azione su una rimessa laterale per i modenesi. Il 3-0 ha di fatto chiuso la partita e poco altro degno di nota è avvenuto nella mezz'ora mancante: soltanto un tiro debole di Paradisi al 65' e un bel pallonetto di Romagnoli all'88' che ha sfiorato il poker. Sarebbe stato troppo, per la Rosselli, che nel finale ha subìto l'espulsione di Montorsi senior per comportamento violento. Per i modenesi, archiviata questa sconfitta, il pensiero è già a mercoledì sera quando sul sintetico di Castelvetro sarà recuperata la sfida col Crevalcore. Calcio d'inizio alle 20.30.


20 marzo 2016

SCONFITTA INTERNA PER LA MUTINA SPORT: PASSA LA VIRTUS CAMPOGALLIANO



MUTINA SPORT-VIRTUS CAMPOGALLIANO 0-2
Reti: 15' R. Auriemma, 55' Elardino

MUTINA SPORT: Giuntoli, De Benedictis (70' st Cioffo), Morselli (56' Rossi) Severi (70' Borsari), Prandini, Negro, Cinquegrana, Sacchi, S. Ferrari (86' Fowe), Crisci, Cuoghi. A disp. Owusu, Okere. All. M. Ferrari
VIRTUS CAMPOGALLIANO: Rovatti, R. Auriemma, Gentile, Cipriano, Ale. Bega, G. Auriemma, Bertani, Russo, Garuti (60' Vetrano), Elardino, Bulgarelli. A disp. Viperino, Alb. Bega, Vaccari, Lusuardi. All. Cammarata
Arbitro: Calvano di Modena
Note: ammoniti Sacchi e Garuti. Espulso al 92' G. Auriemma

MODENA – Sconfitta interna per la Mutina Sport, oggi,nella decima giornata di ritorno del girone B di Terza categoria Modena. La Virtus Campogalliano si è imposta al campo «Casini» con lo stesso risultato dell'andata, però a ruoli purtroppo invertiti: 0-2. La compagine di viale Amendola resta al settimo posto in classifica.
A firmare il tabellino sono stati un terzino, Raffaele Auriemma, e un attaccante, Elardino: sono andati a segno all'inizio delle due frazioni. Nulla da fare per i ragazzi di Ferrari, che in settimana avevano pareggiato con l'Atletic Vignola e che hanno dovuto fare a meno, tra gli altri, del capitano Cacciari e del centravanti Cosmai. I gialloblù tornano in campo dopo Pasqua, domenica 3 aprile: in programma c'è la trasferta carpigiana con la Cortilese, con la quale all'andata si pareggiò 0-0


19 marzo 2016

POKER PER LA JUNIORES REGIONALE DELLA ROSSELLI CHE RIPRENDE LA MARCIA E SI QUALIFICA PER LA FASE FINALE: RISULTATO STORICO



ROSSELLI MUTINA-ANZOLAVINO 4-1
Reti: 2' Fantasia, 25' e 60' Fazio, 70' e 93' Priori

ROSSELLI MUTINA: Castagnetti, Fontanesi, Pedrazzi, Montorsi, Fazio, Shanableh, Casari, Bozzini, Vaccari, D'Orso. Subentrati Razzoli, Perretti, Priori Scaramelli, Benedetti. A disp. Rinaldi, Baraldi. All. Panini
ANZOLAVINO: Becchimanzi, Minelli, Parisi, Orsini, Iovino, Paparo, Maddaloni, Bernardi, Fantasia, Giubaldo, Biagini. Subentrati Vecchietti, Bassi, Risi, Petrascu, Bastia. All. Di Maria
Arbitro: Poggipollini di Bologna
Note: ammonito Fazio

MODENA – Quattro reti per riprendere la marcia delle vittorie e, soprattutto, per strappare il pass per le finali del campionato che per la compagine di viale Amendola rappresentano un evento storico. Abbattendo 4-1 l'Anzolavino, in rimonta peraltro, la Juniores regionali della Rosselli Mutina supera se stessa e si rilancia verso traguardi ancora più ambiziosi.
Reduce dal mezzo passo falso col San Felice, che ha interrotto il filotto di 7 successi consecutivi, la formazione gialloblù inizia anche peggio l'incontro casalingo con i bolognesi: trascorrono appena 2' quando Fantasia conclude un'azione tambureggiante per gli ospiti e a sorpresa porta in vantaggio l'undici di Di Maria. La rete a freddo scuote i modenesi che, anziché piegarsi, come i grandi club ripartono come se nulla fosse accaduto e con la guida di Panini dalla panchina (squalificato Benedetti) iniziano a imbastire manovre offensive una dopo l'altra. Sebbene mal supportati dal terreno di gioco, che con le sue cattive condizioni non agevola l'organizzazione tattica della Rosselli, i locali spingono soprattutto sulle fasce e a destra Casari diventa un'autentica spina nel fianco dell'Anzolavino. E infatti proprio da quel lato arriva il gol del pareggio: da uno spunto dell'esterno nasce il corner che, battuto da Montorsi, permette a Fazio di pareggiare e di siglare per la prima volta questa stagione.
Non contento, il centrocampista segnerà una seconda volta all'inizio della ripresa direttamente su punizione con una marcatura che permetterà di ribaltare il risultato. Meritatamente, è giusto sottolinearlo, a certificazione della supremazia territoriale che a cavallo tra i due tempi aveva consentito a Casari, Vaccari e Boldrini di sfiorare il punto a loro volta.
Ormai padrona del campo, nella ripresa la formazione modenese dilaga come in numerose occasioni è accaduto in questo torneo. Grazie anche agli innesti di Scaramelli e Priori, poi seguiti da due Allievi Benedetti e Razzoli, Priori si prende il lusso di firmare la seconda doppietta di giornata mettendo il suo autografo sui centri numero 59 e 60 della stagione. Come una macchina da gol.
Festeggiato il trionfo, che attesta il nono risultato utile di fila di uno straordinario 2016, il sodalizio gialloblù può sorridere: questi tre punti equivalgono alla certezza matematica del secondo posto in classifica nel girone E della manifestazione, col Cittadella tenuto a distanza alla terza piazza, mentre con la capolista Reno Centese ci sarà occasione di sfidarsi al ritorno in campo dopo la sosta pasquale, sabato 4 aprile. Nel frattempo mister Benedetti e il suo vice Panini sono già all'opera per preparare la fase finale del torneo, un risultato come detto storico per la Juniores regionale della Rosselli Mutina che da tanti anni non arrivava così in alto. Un'impresa per la quale, raccontato dei giocatori e allo staff tecnico, merito va attribuito inoltre a Paolo Galassini e Gian Lauro Morselli, figure di riferimento del club assieme al presidente Franco Cosmai, e a persone che hanno seguito il gruppo con passione e dedizione come Wainer Zecchi e Luca Ghidotti.