Archivio notizie (pagina 92)

20 febbraio 2016

INARRESTABILI JUNIORES REGIONALI DELLA ROSSELLI MUTINA: 4-0 ALLA CENTESE, SESTA VITTORIA DI FILA



ROSSELLI MUTINA-CENTESE 4-0
Reti: 55' rig. e 60' rig. Vaccari, 65' Casari e 70' Picone

ROSSELLI MUTINA: Rinaldi, Guerra, Baroni, Montorsi, Fazio, Shanableh, Bozzini, Rizzuto, D'Orso, Vaccari, Priori. Subentrati Pedrazzi, Picone, Casari, Perretti, Baraldi. A disp. Argilli, Fontanesi. All. Benedetti
CENTESE: Negrini, Nugnes, Scuro, Salatino, Cacciapuoti, Melloni, Balboni, Novi, Frattino, Maranese, Bisceglie. All. Govoni
Arbitro: Miele di Finale Emilia
Note: ammoniti Balboni, D'Orso, Salatino e Baroni

MODENA – Inarrestabile. E' uno schiacciasassi la formazione degli Juniores regionali della Rosselli Mutina che oggi, sabato 20 febbraio, ha centrato la sesta vittoria di fila infliggendo un perentorio 4-0 alla Centese. L'impressionante ruolino di marcia racconta anche di 24 reti siglate in 540': per i ragazzi di mister Benedetti, saldi al secondo posto ad appena tre lunghezze dalla Reno, a cinque giornate dalla fine del girone c'è ora la certezza di essere nel terzetto di testa.
E' stata una partita dai due volti quella andata in scena al Mazzoni. I gialloblù hanno cercato sin dal principio di imporre il proprio gioco ma davanti si sono trovati una rivale ordinata e motivata tanto che l'unica occasione dei 45' iniziali è stata un'azione personale di Rizzuto, capace di centrare la base del palo. La sfera, rimbalzata indietro, è stata raccolta da Priori che ha calciato a botta sicura incontrando però la grande risposta di Negrini. Chiusa la frazione a reti inviolate, un po' a sorpresa in verità, nella ripresa la Rosselli ha alzato il baricentro. E i risultati si sono visti. Dopo due tentativi di D'Orso e Priori, infatti, è stato ancora una volta capitan Vaccari a rompere gli equilibri: al 10' Montorsi si è prodotto in un preciso lancio a scavalcare la difesa avversaria trovando il compagno che, abile a tagliare in area, si è presentato davanti al portiere che in uscita lo ha travolto. Rigore concesso dall'arbitro finalese Miele: se ne è incaricato lo stesso Vaccari insaccando l'1-0.
Il centro ha dato la sveglia perché i padroni di casa hanno iniziato a sfondare sulle fasce con Guerra e Baroni, attivi con diversi traversoni, e uno di questi ha pescato di nuovo Vaccari davanti al portiere: un difensore ferrarese lo ha atterrato fallosamente al 15'. Secondo penalty, secondo centro. Acquisito il doppio vantaggio, ormai sicura di sé, la Rosselli ha potuto esibire il calcio spettacolare al quale ha abituato i propri tifosi e andare a segno per la terza volta al 20' con un gol di ottima fattura firmato da Casari. Il ragazzo dopo aver rubato palla a centrocampo si è involato verso Negrini e, dopo un rapido scambio con l'esordiente e subentrato Picone, ha concluso centrando l'angolino alla destra del numero uno ferrarese. E lo stesso Picone ha certificato il poker poco più tardi, al 25' finalizzando in contropiede e dopo aver resistito alla carica dei marcatori ospiti.
Si è chiuso in bellezza, insomma, e Vaccari – particolarmente elogiato assieme a Casari e Picone – avrebbe potuto persino mettere a referto la quinta rete. Ma forse sarebbe stato troppo per la Rosselli, in questo 2016 finora straordinario, che continua la rincorsa verso i vertici del girone E. Sabato prossimo trasferta a Nonantola per la sfida con La Pieve: all'andata finì 3-0.

14 febbraio 2016

STRAORDINARIA ROSSELLI MUTINA: 3-0 ALLA CAPOLISTA FARO, A SEGNO PATTACINI, PARADISI E SGHEDONI



ROSSELLI MUTINA-FARO GAGGIO 3-0
Reti: 22' Pattacini, 88' Paradisi, 91' Sghedoni

ROSSELLI MUTINA: Castagnetti, Sghedoni, Righi, M. Montorsi, Lanzellotto, E. Montorsi, Pattacini (71' Maggiora), Paradisi, Manno, Guilouzi (81' Reggiani), M. Montorsi (84' Bonfanti). A disp .Federici, Guastalli, Baroni, Rizzuto. All. Zanasi
FARO GAGGIO: Crocco, D. Lenzi, Fathi, Biffoni (68' Gagliani), Corvino, Nardi, M. Lenzi, Gaggioli, Bicocchi (59' Pedretti), Costantini, Romeo (64' Lucchi). A disp. Gandolfi, Bertusi, Capitani, Pasquali. All. Cati
Arbitro: Di Stefano di Cesena (assistenti Poli e Sassi di Reggio Emilia)
Note: spettatori 50 circa. Ammoniti Pattacini, E. Montorsi, M. Montorsi, Nardi, Bicocchi, Capitani e Lucchi. Espulso al 90' Fathi. Allontanati gli allenatori Zanasi e Cati e il dirigente della Rosselli Ghidotti

SAN CESARIO – Tre reti segnate e almeno altrettante sbagliate. La Rosselli Mutina umilia i bolognesi del Faro Gaggio con un tondo 3-0 e «vendica» il 2-4 dell'andata. A centro contro la capolista, nella settima giornata di ritorno del girone B di Promozione, Pattacini in apertura e Paradisi e Sghedoni in chiusura. Per i ragazzi di Zanasi è il quinto risultato utile consecutivo.
La gara, nel giorno di San Valentino, vede gli ospiti iniziare forte con tre tentativi al 5' di Romeo (alto), all'8' di Gaggioli (parato da Castagnetti) e al 12' di Mattia Lenzi (fuori la sua rovesciata) che però non vanno a buon fine. E' una fiammata che si spegne in fretta perché al 22' la Rosselli rompe l'equilibrio grazie a Pattacini: l'esterno si invola sulla sinistra, salta un avversario e lascia partire un velenoso tiro-cross che, forse deviato da Corvino, inganna Crocco e dopo aver colpito la parte inferiore della traversa si insacca. E' l'1-0, un vantaggio che potrebbe essere doppiato 11' più tardi da Enrico Montorsi che, solo in area su assist di Manno, col sinistro manda alto una sorta di rigore in movimento.
La partita, agonisticamente intensa anche per via del terreno appesantito dalla pioggia, registra le formazioni darsi battaglia con una leggera supremazia dei gialloblù a fronte dei bolognesi che hanno un buon tasso tecnico. E rischiano di soccombere, gli ospiti, davanti alla pressione di Guilouzi e compagni che nella ripresa sprecano un'occasione dopo l'altra: prima al 9' con Matteo Montorsi e al 17' con Paradisi (fuori in entrambi i casi) poi, soprattutto, al 33' con Manno. Il centravanti, servito in verticale da Lanzellotto, arriva a tu per tu col portiere e gli «telefona» la palla.
Per mettere il match in ghiaccio serve il contributo della panchina, con i cambi che risultano decisivi. Maggiora infatti, in campo da poco, sulla sinistra semina il panico e ispira Paradisi: è l'88' quando il centrocampista raccoglie il cross e sigla il 2-0. E' il gol della sicurezza, al quale si aggiunge un'altra rete che certifica la vittoria: a ispirarla è un altro subentrato, Bonfanti, che serve Enrico Montorsi bravo a trovare al centro dell'area Sghedoni che ha il tempo di stoppare, girarsi e bucare per la terza volta Crocco. E' il punto della festa in casa Rosselli Mutina che, al pari del Faro, subisce l'allontanamento dell'allenatore – Zanasi e Cati sono vengono espulsi insieme – oltre che del dirigente Ghidotti.
Per i modenesi, che come si diceva in apertura continuano con questo bel successo il filotto positivo, domenica 21 è in programma la trasferta a Colombaro: un girone fa si concluse sul 2-2.

7 febbraio 2016

UN COLPO DI TESTA DI CACCIARI REGALA LA VITTORIA ALLA MUTINA SPORT CONTRO LA DON MONARI IN UN MATCH INTENSO E SEGNATO DALLA CORRETTEZZA



MUTINA SPORT-DON MONARI 1-0
Reti: 60' Cacciari

MUTINA SPORT: Giuntoli, Gambarelli, Prampolini, Severi (60' Adjei), Cacciari, Negro, Cinquegrana (75' Cuoghi), Sacchi, Cosmai (80' Reggianini), Crisci, Rossi (65' Cioffo). A disp. Jahollari, Bertelli, Petani. All. Ferrari
DON MONARI: Ottani, Gibertini (57' Abboretti), Vezzali, Righi (65' Gualdi), Pavesi, Morgillo, Melli (60' Nizzi), Sordi, Attanasio, Gobbi, Ivassich (70' Lombardi). A disp. Iorio, Bernardi, Lombardi. All. Taparelli
Arbitro: Al Sekran di Modena
Note: espulsi all'80' Sacchi e al 93' Gualdi

MODENA – Un colpo di testa di Cacciari per superare la Don Monari nel derby cittadino e affacciarsi ai quartieri alti della classifica. E' bastata una marcatura alla Mutina Sport per imporsi oggi pomeriggio, domenica 7 febbraio, nella sesta giornata di ritorno del girone B di Terza categoria.
Il match ha visto la Monari partire con un piglio aggressivo culminato, intorno al quarto d'ora, con la bordata di Gobbi allontanata da Giuntoli. Un rischio che ha fatto svegliare la formazione di casa, giovanissima come sempre con numerosi under20 impiegati, che ha serrato le fila e alzato il baricentro. Ma occasioni particolari nel primo tempo non se ne sono registrate e il direttore di gara Al Sekran ha mandato tutti al riposo sullo 0-0.
Nella ripresa il match, corretto e intenso, è proseguito con lo stesso copione dei 45' iniziali: ricerca dei fraseggi da parte dei padroni di casa e lunghi lanci a caccia delle punte per gli ospiti. La spinta dei «ragazzini terribili» guidati da Ferrari è sfociata in diversi calci d'angolo e proprio su un corner, calciato a rientrare da Crisci, Cacciari al 60' ha insaccato con un bel colpo di testa che si è infilato alle spalle di Ottani dopo aver lambito il palo.
Subita la rete la Don Monari si è gettata in avanti, favorita dall'uomo in più per via dell'espulsione per doppia ammonizione di Sacchi, tuttavia ben ha tenuto la difesa della Mutina fino all'ultimo dei 5' di recupero. Nei secondi finali peraltro anche la compagine di Taparelli ha visto l'allontanamento di un giocatore, Gualdi, per proteste dopo un contatto in area che comunque dalla tribuna non è sembrato potesse avere gli estremi per la concessione del rigore.
Per l'undici gialloblù, che aveva superato la Don Monari anche all'andata con un 3-1 in trasferta, appuntamento esterno domenica 14 con l'Atletic Vignola.