Archivio notizie (pagina 96)


17 gennaio 2016


LA ROSSELLI MUTINA TORNA AL SUCCESSO COL CASTELNUOVO: DECISIVI MONTORSI E BONFANTI, SALVEZZA PIU' VICINA



ROSSELLI MUTINA-CASTELNUOVO 2-1
Reti: 5' rig. M. Montorsi, 59' Orlandi, 65' Bonfanti

ROSSELLI MUTINA: Castagnetti, Paradisi, Righi, E. Montorsi, Lanzellotto, M. Montorsi, Pattacini (74' Maggiora), Guilouzi (51' Bonfanti), Manno, Guastalli (69' Reggiani), M. Montorsi. A disp. Rinaldi, Sackey, Baroni, Rizzuto. All. Zanasi
CASTELNUOVO: Lettieri, Sala (4' Sassi), Venturelli, Paladini, Piacentini, Chiappini, Schenetti, Guglielmetti, Carbone (64' Totaro), Fontanesi, Orlandi. A disp. Casalgrandi, Marchetti, Di Bernardo, Degli Esposti, Innocenti. All. Consoli
Arbitro: Trombini di Imola
Note: espulso al 3' Lettieri per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Righi, E. Montorsi, Lanzellotto, M. Montorsi, Bonfanti, Maggiora, Carbone. Allontanato al 91' l'allenatore Zanasi

SAN CESARIO – Una vittoria che rappresenta una boccata d'ossigeno. Dopo tre sconfitte la Rosselli Mutina torna al successo, battendo per 2-1 il Castelnuovo nella seconda giornata di ritorno del girone B di Promozione. Decisive, in questo derby, sono le reti di Montorsi e Bonfanti.
La cronaca. Pronti via e i gialloblù partono fortissimo. Passano appena 3' quando la gara cambia volto: dal centrocampo Matteo Montorsi (uno dei due in forza ai gialloblù, il centrocampista) lancia in profondità Manno; il numero 9 si presenta da solo davanti al portiere Lettieri che, per fermarlo, lo abbatte appena dentro l'area di rigore. E' fallo da ultimo uomo, con conseguente espulsione, e il Castelnuovo corre ai ripari inserendo il portiere di riserva Sassi al posto del terzino Sala. Dal dischetto di presenta Matteo Montorsi (l'attaccante) che insacca senza troppe difficoltà: 1-0. Gli ospiti, storditi da questo avvio, retrocedono e prestano il fianco agli attacchi dei padroni di casa che agiscono principalmente per le vie centrali con le manovre imbastite di Guilouzi e Guastalli: in diverse occasioni i tagli mettono le due punte nella possibilità di segnare e nella più clamorosa delle chance Manno, a tu per tu con l'estremo difensore, al 31' centra la traversa. In precedenza a tentare erano stati Pattacini (al 14') e Guilouzi (all'11'). E' insomma un pressing incessante che porta anche a due presunti falli da rigore non concessi dall'arbitro imolese Trombini: al 18' è ancora Guilouzi che viene atterrato a due passi dalla linea di porta e soprattutto al 30' è Montorsi (il centrocampista) che viene placcato sugli sviluppi di un calcio da fermo. In entrambe le circostanze i ragazzi di mister Zanasi chiedono a gran voce il penalty, apparsi netti pure dalla tribuna. Dall'altra parte risultano poche le azioni da segnalare per il Castelnuovo, eccetto l'incursione in solitaria di Fontanesi all'11' e il tiro da fuori di Guglielmetti al 13'.
Nella ripresa gli ospiti prendono coraggio, alzano il baricentro nonostante l'uomo in meno e vanno vicini al centro con un colpo di testa al 6' di Chiappini bloccato da Castagnetti. E' il preludio al pareggio, che giunge al 14' con una bellissima punizione di Orlandi che col sinistro calcia a giro dall'angolo destra dell'area. La palla, imprendibile, finisce dove Castagnetti non può arrivare: è 1-1. Col gol l'incontro si innervosisce, fioccano le ammonizioni, ma la Rosselli Mutina insiste allargando il gioco. L'obiettivo è vincere, il tecnico scuote i suoi dalla panchina e inserisce Bonfanti per Guilouzi. E' proprio questa la mossa che si rivela decisiva: partendo da centrocampo Enrico Montorsi allarga per Paradisi, sulla destra, che lancia in mezzo il giovane attaccante appena subentrato; Bonfanti, che riceve l'assist circondato dagli avversari, incrocia col destro e la palla finisce prima sul palo e poi gonfia la rete. E' il 2-1. Il risultato non cambierà più, nonostante i brividi causati da un tiro di Schenetti nel finale e dall'allontanamento dal campo nei secondi di recupero dell'allenatore Zanasi. Si torna dunque al successo dopo un digiuno di 3 turni.

IL COMMENTO DEL TECNICO. «E' una vittoria importante – ha detto Enrico “Chicco” Zanasi a fine partita – che ci avvicina alla salvezza, a quota 42 punti. Abbiamo meritato di vincere ma è stata sofferta, il Castelnuovo ha fatto un solo vero tiro in porta e ha tenuto bene il campo nonostante fosse ridotto in 10. La mia espulsione? Nelle ultime partite gli arbitraggi ci hanno un po' condizionato, anche oggi ci sono stati negati due rigori netti. A un certo punto si sbotta...».


17 gennaio 2016


LA MUTINA SPORT A TESTA ALTA CON LA CAPOLISTA: A MIRANDOLA SCONFITTA MA DIVERSE OCCASIONI DA GOL CREATE



FOLGORE MIRANDOLA-MUTINA SPORT 1-0
Reti: 48’ Cavicchioli

FOLGORE MIRANDOLA: Morselli, Oliva (66' Bergamini), Puviani, Romano (89' Scione), Fontana, Vacchi, Caterino (70' Piras), Osmani, Leggiero (78' Ghiselli), Cavicchioli, Benatti. A disp. Mantovani, Sgarbi, Quarta. All. Luppi
MUTINA SPORT: Giuntoli, De Benedictis, Morselli, Cioffo (65' Ferrari), Cacciari, Gambarelli, Cinquegrana, Sacchi, Cosmai, Crisci, Cuoghi. A disp. Jahollari, Negro, Prampolini, Reggianini, Owusu, Rossi. All. Ferrari
Arbitro: Barbolini di Modena
Note: spettatori 80. Ammoniti Benatti, Cavicchioli, Vacchi, Piras, Morselli, Gambarelli, Cosmai, Cuoghi

MIRANDOLA – Un gol subìto per una sconfitta di misura: ma al di là del risultato rimane una prestazione di livello quella della Mutina sport, nel girone B di Terza categoria, battuta a Mirandola in casa della Folgore che resta in vetta alla classifica. Diverse sono state infatti le occasioni da rete create dall'undici di mister Ferrari nella sfida allo stadio Lolli.
In un incontro caratterizzato da un buon livello di gioco, disputato su entrambi i lati con manovre degne di categorie superiori, le due squadre si sono sfidate a viso aperto e hanno avuto svariate occasioni per parte. Per i modenesi, per esempio, Cuoghi ha puntato il portiere locale Morselli dopo essere stato «servito» da Cinquegrana con un bel filtrante centrale: debole però è stata la conclusione. Mentre per i Luppi-boys una punizione è finita sul palo. La prima e decisiva marcatura, per la capolista della Bassa che vanta un attacco di qualità, è arrivato al 48’ grazie a un’incursione di Cavicchioli che è stato bravo a finalizzare l'azione nata una palla persa dagli ospiti in mezzo e appunto conquistata e fatta «fruttare» dalla Folgore.
Per la Mutina, assau più giovane dei rivali e addirittura scesa in campo con sei 19enni, da segnalare ci sono anche un paio di discrete occasioni capitate sui piedi di Cosmai (in una circostanza da registrare il pregevole assist dalla destra firmato De Benedictis) e soprattutto un palo colto da Sacchi direttamente da calcio d'angolo: dopo aver centrato la parte interna del legno la palla ha rimbalzato sulla linea, tuttavia la successiva mischia si è risolta con un nulla di fatto per gli ospiti finché la difesa locale non ha allontanato il pericolo. Per il centrocampista sarebbe stata una rete «maradoniana».
Insomma, nonostante la sconfitta è stata una buona prestazione e, come dichiara l'allenatore della Mutina sport Marcello Ferrari, «ho poco da recriminare per la prestazione dei ragazzi – è il suo commento –. Rimaniamo comunque in gioco per le prime posizioni, dietro la coppia di vertice composta da Cortilese e Folgore. Oggi abbiamo pagato anche il fatto di essere stati a riposo la scorsa settimana, avendo quindi 90' nelle gambe in meno rispetto alle altre squadre che avevano ripreso il campionato la scorsa domenica dopo la pausa natalizia, e non eravamo abituati a giocare su un terreno di gioco assai più ampio del nostro. Ripeto che sono comunque soddisfatto della giovanissima rosa che guido».



16 gennaio 2016


ROSSELLI MUTINA: LA JUNIORES ESPUGNA ANCHE SOLIERA, INCORNATA VINCENTE DI MAZZANTI


SOLIERESE-ROSSELLI MUTINA 0-1
Reti: 65' Mazzanti

SOLIERESE: Bolognesi, Sabato, Prandi, Panteri, Razzano, Bellei, Salzano, Ferrante, Lansone, Quadrelli, Pellacani. Subentrati Pedroni, Ciobanu, Lamore, Rebecchi, Albarani. A disp. Righetti. All. Santini
ROSSELLI MUTINA: Federici, D'Orso, Ligabue, Montorsi, Shanableh, Fazio, Casari, Rizzuto, Mazzanti, Vaccari, Lusvardi. Subentrati Messori, Bozzini, Baraldi, Perretti, Razzoli. A disp. Argilli. All. Benedetti
Arbitro: Molinari di Finale Emilia
Note: ammoniti Panteri, Ferrante, Quadrelli, Montorsi, Rizzuto e Vaccari. Espulso Albarani

SOLIERA – La Rosselli Mutina non si ferma più. Dopo la vittoria della scorsa settimana a Fabbrico, gli Juniores regionali di mister Benedetti colgono un altro importantissimo successo in trasferta, superando la Solierese per 1-0, e rimangono ai piani altissimi della classifica del girone E.
La partita, disputata sabato 16 allo stadio “Stefanini” di Soliera, ha visto i modenesi cominciare praticando un buon gioco e mantenendo una predominanza territoriale: un mix che ha portato a imbastire numerose manovre offensive davanti alle quali una volenterosa Solierese ha risposto opponendo una buona organizzazione difensiva. La spinta, in particolare, ha consentito di creare tre nitide occasioni da gol con Casari, Mazzanti e bomber Lusvardi; tentativi ai quali hanno fatto seguito due punizioni di Capitan Vaccari e dell'esordiente Rizzuto con quest'ultimo che, peraltro, ha fornito una prestazione sopra alle righe.
Archiviato il primo tempo senza reti, la ripresa è iniziata con lo stesso leit-motiv e ovvero a tinte gialloblù. Alzato ulteriormente il ritmo, la Rosselli è riuscita a costruire altre ottime opportunità con Mazzanti e Rizzuto, trovando infine la via della rete con Mazzanti. Il gol è giunto al 20', al termine di una ottima triangolazione (ex Sassuolo) tra Ligabue e Rizzuto, conclusa con un cross a rientrare di Ligabue e con la splendida girata di testa appunto di Mazzanti. Passati in vantaggio, gli ospiti non hanno esaurito la spinta e anzi hanno collezionato ulteriori chances con con Lusvardi e Perretti che, a tu per tu col portiere avversario, è stato fermato dal fischio del direttore di gara. In evidenza nella Rosselli Rizzuto e Shanableh in difesa, che si è eretto a muro invalicabile dinanzi alle offensive solieresi.